In Questo Articolo:

Nel prossimo futuro della ristrutturazione della mia parte "riscaldamento centralizzato" di casa mia, sto pensando a quale tipo di radiatore scegliere. Ghisa, acciaio o alluminio sapendo che tutte le tubazioni attualmente in rame saranno sostituite da un'installazione multistrato. Tutti collegati alla mia caldaia da un alimentatore di partenza e un arrivo. Cosa ne pensi? Cosa mi consigliate?

Tutto dipende dal tipo di caldaia, dalla superficie della tua casa e dal tuo isolamento corrente.
in generale, possiamo enfatizzare le seguenti pinte:
- Radiatori tradizionali in ghisa: sono voluminosi, spesso poco attraenti, ma riscaldano bene e ripristinano il calore abbastanza a lungo dopo l'arresto della caldaia. sono economici.
- radiatore in acciaio. Sorgono rapidamente in temperatura ma ridondano altrettanto rapidamente. Sono leggeri e disponibili in tutte le dimensioni, forme e colori. Sono anche molto più costosi.
- Radiatori in fusione di alluminio: sono molto vicini ai precedenti. Sono spesso molto deco.
Ricordarsi di scegliere una classe di tubazioni compatibile con la temperatura dell'acqua in uscita dalla caldaia (classe 5 per radiatori ad alta temperatura). Indipendentemente dal tipo di radiatori che scegli, un sistema di controllo installato sulla tua caldaia (sensore, termostato ambiente e programmazione) migliorerà il comfort e ridurrà il tuo conto.

Sullo stesso tema

  • Domande / Risposte
    • Sostituire l'acqua di un riscaldamento centralizzato con un fluido termovettore
    • Il PVC-C può essere utilizzato per un impianto di riscaldamento centralizzato?
  • Consigli di fai da te
    • Installazione di un radiatore per il riscaldamento centrale
    • Radiatore elettrico con corpo riscaldante
    • Collegamento di un radiatore di trasferimento del calore
    • Determinare l'origine di un malfunzionamento del riscaldamento centrale
    • Come funziona il riscaldamento centrale a legna?

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: