In Questo Articolo:

Tutte le decisioni votate a maggioranza durante un'Assemblea Generale (GA), indipendentemente dall'opposizione o meno, sono adottate. I comproprietari e gli avversari difettosi, tuttavia, hanno un potere di contestazione. Quanto tempo devono opporsi a questa decisione? Spiegazione.

La scadenza per la contestazione di una decisione presa in un condominio MA

I comproprietari, i debitori morosi e gli oppositori hanno un periodo di due mesi dal ricevimento della notifica del verbale della AG di presentare al Tribunal de Grande Instance (TGI) del luogo di stabilimento dell'edificio per contestare la decisione.

Da notare
: un comproprietario difettoso è un comproprietario assente all'AGM. E un co-proprietario avversario è un comproprietario che ha votato "contro" una decisione adottata o che ha votato "per" una decisione respinta.
Dopo questi due mesi, la decisione passata durante la GA diventa definitiva agli occhi della giustizia, anche se è stata effettivamente adottata in condizioni illegali o irregolari.

Promemoria: che cos'è una notifica dei minuti?

Alla fine di ogni GA, il sindacato di comproprietà ha l'obbligo di produrre un rapporto di tutte le decisioni adottato in occasione di tale riunione. Stiamo parlando di minuti. Tutti i minuti sono inseriti in un registro tenuto dal sindacato. I comproprietari possono farlo richiedere una copia dal sindacato in qualsiasi momento.
L'unione ha un due mesi, dopo l'assemblea generale, per notificare ai comproprietari il verbale. La notifica viene effettuata tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno o atto di ufficiale giudiziario. Generalmente, solo gli inadempienti e gli oppositori beneficiano di questa notifica in quanto gli altri comproprietari non hanno il potere di contestare le decisioni prese durante la GA.

eccezione

Un'eccezione consente tuttavia ai comproprietari, agli inadempienti e agli oppositori di rivolgersi al tribunale distrettuale in qualsiasi momento, e non specificamente entro due mesi dalla notifica del verbale: nel contesto in cui l'atto di contestazione riguarda una decisione attribuzione di spese in violazione delle disposizioni legali. I comproprietari hanno il potere di impossessarsi della corte in qualsiasi momento.


Istruzioni Video: Moretta (commercialisti): buone notizie dalla Cassazione, è possibile impugnare i ruoli esattoriali