In Questo Articolo:

È la scoperta di una casa in rovina che ha lanciato l'ambizioso progetto di Rachel e Christophe Bonneau: creare una casa moderna con ampi spazi luminosi pur conservando il suo carattere rustico.

Fattoria bretone dopo il lavoro.

Presentazione del progetto

Casa dopo l'incendio del 2013.

Il progetto dei nostri lettori era preciso: "Trovare una vecchia casa, non dividendo con un giardino di almeno 800 m2preferibilmente una casa in pietra, da ristrutturare parzialmente o completamente. "La perla rara La trovano grazie a una conoscenza che lavora nel settore immobiliare:" Durante la visita del 2016, abbiamo scoperto una vecchia casa rinnovata nel 2003, ma parzialmente distrutto da un incendio nel 2013. "
Da questo evento, tutto era rimasto nello stato, che non li fermava. Christophe, direttore dei lavori, vide subito che l'incendio non aveva danneggiato la struttura della casa. È quindi da una grande opera di demolizione e pulizia che inizia il cantiere. Una volta chiarito il luogo, la ricostruzione può iniziare, come obiettivo, nella realizzazione di spazi ampi e luminosi da vivere: "Dell'esistente, abbiamo mantenuto solo cinque muri, i quattro esterni più un muro di spaccature. mesi dopo l'acquisto, il sito era già in fase avanzata e la casa ha mostrato tutto il suo potenziale. "

Imposta il nuovo frame

Per coprire il tetto.

Il primo passo è quello di coprire il tetto in modo da poter pulire e lavorare a secco.

Nuova struttura in douglas piallato.

Durante la demolizione - "copertina e cornice, ho portato via tutto con mio padre" - il nuova struttura in douglas piallato è fatto in officina. Ben circondato, i nostri lettori sono fortunati ad avere un amico falegname!

Istituzione del telaio.

Senza essere un roofer, Christophe partecipa attivamente alla realizzazione del telaio. "La difficoltà è presentare bene le fattorie, perché il lavoro preliminare in muratura era ben fatto, il posizionamento era molto veloce."

Creazione di due lucernari sul tetto.

Per portare più luce all'interno, due lucernari sono creati sul tetto dal padre di Christophe. Lucernari tradizionali naturalmente, con pietre di granito e architravi recuperati durante la demolizione.

Installa un bovindo XXL

Rachel e Christophe stanno lentamente ricostruendo la casa, ma aggiungendo un tocco di modernità ad essa: "Per portare la luce naturale e dargli un nuovo aspetto, abbiamo deciso di creare una grande apertura sulla facciata principale". E anche un'apertura XXL: "Il bovindo che dà nel soggiorno misura esattamente 4,04 m! "Nonostante il suo aspetto contemporaneo, decidono, per ragioni estetiche, di trattare l'apertura come è tradizionalmente fatto in Bretagna: con stipite e architrave in granito. Il sequel, dice Rachel: "Christophe è stato inizialmente sostenuto dall'interno e poi aperto sopra i due architravi delle finestre francesi esistenti per estrarre le pietre, poi ha tagliato il muro tra le due aperture". Certo, devi ricostruire e mettere in opera il nuovo architrave in granito lungo oltre 4 metri. "Un muratore è venuto ad aiutarlo, soprattutto per rendere la chiave per il nuovo architrave da tenere dentro. Se fosse stato il primo per noi, era anche per il nostro muratore su una tale distanza!"

I due architravi delle finestre francesi esistenti vengono rimossi.

Dopo aver puntellato dall'interno, i due architravi delle finestre francesi esistenti vengono rimossi. Saranno utilizzati per la creazione dei due lucernari sul tetto.

Abbatti il ​​muro.

per abbattere il muro, il più semplice è usare un mini-escavatore. Ai lati, gli stipiti sono conservati.

Installa due travi in ​​acciaio.

Devi preparare il impostare l'architrave della baia. Ciò richiede l'installazione di due travi in ​​acciaio che trattengono le travi interne del pavimento.

Forma l'architrave.

L'architrave consisterà in tre pezzi di granito di 600 kg ciascuno. È un muratore muratore che si prende cura di esso.

Installa l'architrave della baia.

"L'implementazione dell'architrave con la macchina telescopica è avvenuta senza troppe preoccupazioni, ma dobbiamo essere precisi", spiega Christophe. Per assicurarsi che le pietre rimangano al loro posto, "Ho fatto un sigillo da dietro con le staffe di metallo, e ho anche messo alcuni ferri nello spessore del pavimento".

Installa il bovindo.

E ora, la baia ha trovato il suo posto. Questo è il tapparella il che solleva preoccupazioni: "Il foglio protettivo era un po 'largo, ma l'abbiamo adattato".

Posare un pavimento in legno e cemento collaborativo

La tecnica utilizzata per creare il pavimento è insolita come quella del soggiorno. un lastra di cemento armato sulla metà della superficie è collegato al vecchio travi di legno "Il fuoco aveva risparmiato alcune travi del pavimento, quindi volevamo mantenere questo carattere rustico." I nostri lettori adottano quindi una tecnica specifica dedicata al rinnovamento, che consente loro di creare una lastra di cemento sottile fissata a travi di legno. Così sono stati in grado di conservare il legno e rafforzare le proprietà strutturali della lastra. Ma perché concreto? "Per l'acustica tra i piani: non volevo un pavimento cigolante", afferma Christophe. La spiegazione sta anche nella scelta della tecnica usata per la seconda parte del pavimento distrutta dall'incendio: "Ho posato un sistema di travetti con lastre in PVC". Quindi c'era una logica nel trattare con entrambe le parti la lastra di cemento.

Pulire le travi e mettere un rivestimento.

Primo passo: sabbiare le travi che rimarranno al loro posto.
Secondo passo: la regolazione delle travi e il posa di un rivestimento che rifinirà perfettamente il soffitto del piano terra.

Applicare isolamento acustico, membrana impermeabilizzante e pannelli OSB sulla pannellatura.

Sulla pannellatura, vengono quindi deposti a isolamento acustico, una membrana impermeabilizzante per colata di pannelli in calcestruzzo e OSB. I connettori passano attraverso il complesso per entrare nelle travi che saranno mantenute dalla lastra.

Ancorare le travi di cemento nel muro.

Il resto del pavimento del pavimento è realizzato con a ora del pavimento. Una mano amica del fratello di Christophe è il benvenuto per ancorare le travi di cemento nel muro.

Fai una grande tramoggia.

Un ampio tramoggia è realizzato. Sul lato inferiore del pavimento a doghe, un sistema di controsoffitti in gesso garantirà la finitura.

Versa il cemento.

Una volta che entrambi i piani sono pronti per essere coperti, non resta che versare il calcestruzzo. Calcestruzzo preconfezionato versato nella pompa.

Casa finita.

La casa è finita. L'aspetto rustico è al rendez-vous e non c'è traccia del fuoco.

Buono a sapersi

  • Modifiche di facciata, cambio di persiane, finestre, ingrandimenti o creazione di aperture... sono soggette a dichiarazione preventiva di lavoro nel municipio.
  • Le modifiche alla facciata con un cambio di destinazione (da uno spazio commerciale ad un'abitazione, per esempio) della costruzione e / o con la creazione di spazio aggiuntivo sul pavimento devono essere soggette ad un deposito permesso di costruzione, ancora nel municipio. Il periodo di istruzione è di due mesi o di sei mesi se la costruzione è in una zona soggetta aOpinione dell'architetto dei Bâtiments de France (ABF).
  • Il mancato rispetto di queste formalità è un reato, che può comportare una multa e il restauro dell'edificio.


Istruzioni Video: Azienda Casa La Selva: la trasformazione dei grani antichi