In Questo Articolo:

Molte case scarsamente isolate lasciano sfuggire le costose calorie. Una diagnosi consente di identificare le cause e di porvi rimedio secondo gli imperativi tecnici e di budget.

Limita la perdita di calore della tua casa

Diagnosi: le perdite

Diagnosi: le perdite

Coperture, pareti, porte, finestre... favoriscono la fuoriuscita delle calorie prodotte dall'impianto di riscaldamento. I calcoli mostrano che la bolletta delle perdite di calore di una casa non isolata o scarsamente isolata può ammontare a € 2.000, o € 3.000 all'anno. Prima di iniziare il lavoro, è necessaria una diagnosi. Puoi farlo da solo osservando la tua casa. Supponiamo che l'aria calda sia diretta naturalmente verso le zone fredde: le perdite di calore sono provocate da tutte le pareti a contatto con l'aria esterna, più fredde. Forse dovrai chiamare uno specialista. Ma puoi anche rilevare facilmente alcune perdite.

Ispezionare le pareti

Se noti un disagio quando passi davanti a un muro, mettici sopra la mano. Se fa freddo, è perché non è né male isolato.
Un altro indizio: segni neri negli angoli (muri d'angolo, parete-pavimento, pavimento-soffitto). Queste sono muffe legate ai fenomeni di condensazione (parete fredda). Sono creati a ponti termici quando l'aria calda e umida cerca di fuggire attraverso questi punti freddi che non sono stati o sono scarsamente isolati.

Una zona umida nella parte inferiore delle pareti indica umidità in risalita. Questi causano danni alla muratura, perdite di calore e, se necessario, danneggiano l'isolamento se è idrofilo.

Le prese a muro incassate o il rivestimento isolante causano anche ponti termici. L'aria può infatti entrare negli interstizi della scatola da incasso e seguire la guaina elettrica a diretto contatto con la muratura. Questo è facilmente visibile se ci sono tracce di polvere attorno allo zoccolo (basta mettere la mano davanti per sentire il passaggio dell'aria, o attaccare l'orecchio per sentire l'aria precipitare nel fodero ).

Vuoi isolare il tuo attico a 1 €?

Metti alla prova la tua idoneità compilando il modulo sottostante:

Isolare la soffitta

Il 30% delle perdite di calore passa attraverso il tetto quando non è isolato! Se percepisci un tiraggio in salita sulle scale, è innegabile il calore che fuoriesce dal tetto (in linea di principio, il pavimento dell'attico dovrebbe essere isolato). I segni neri sul portello di accesso indicano uno scarso isolamento e un ponte termico molto importante.

Negli spazi abitabili, lo stesso fenomeno è possibile. Tracce bagnate sui rampicanti indicano infiltrazioni d'acqua a causa della mancanza di schermi sottotetto, pareti di cresta non sigillate, piastrelle rotte, rotte o cadute. Basta guardare il tetto dall'esterno o salire sul tetto per confermare la diagnosi. L'infiltrazione d'acqua danneggia la struttura come isolamento esistente. Il deflusso giallastro è un sintomo di lana minerale umida che, oltre al danno sul lato inferiore del creeper, provoca un calo significativo delle prestazioni dell'isolamento.

Controlla le aperture

Le perdite termiche attraverso i piani bassi (seminterrato o seminterrato) sono le meno importanti. Sono rilevati dalla freddezza del terreno quando si cammina a piedi nudi. I più subdoli si verificano alla periferia dei piani intermedi. Le muffe possono apparire a causa di difetti di isolamento a parete / pavimento e angoli parete / soffitto quando al piano inferiore. Ci sono ancora aperture: tutti sanno che il vetro è un cattivo isolante. Con una sola finestra, le finestre lasciano uscire le calorie senza ritegno. Anche con i doppi vetri, possono far passare il calore se l'impermeabilità della finestra / telaio è stata realizzata in modo insufficiente. Possiamo assicurarci come per le prese. Sul lato della porta d'ingresso, le perdite termiche sono minime se sono del tipo completo e se la tenuta stagna è stata ben trattata.

Diagnostica termica

Diagnostica termica

Esistono diversi tipi di test di termografia e infiltrometria.
• Il primo è fatto con una telecamera a infrarossi che mostra le parti calde e fredde del telaio. Viste dall'esterno, le zone "arancioni" indicano le perdite di calore e le aree "blu" delle parti isolate dell'edificio. Dall'interno, è l'opposto: le zone calde (rosse) mostrano le pareti isolate...

• I test di infiltrometria (obbligatori sulle case "Effinergie") misurano la permeabilità all'aria e rilevano le perdite legate alla mancanza di tenuta stagna (esempio: falegnameria).

Da questi test, il tecnico può dedurre il lavoro da eseguire per correggere le perdite di calore (vedi il nostro esempio con Sébastien Eude di Eco'Energie-Eco'diag).

permeabilità

permeabilità

La permeabilità è verificata con dispositivi elettronici e una ventola installata sulla porta anteriore. Permettono di mettere la casa in sovrapressione per misurare la permeabilità all'aria delle pareti e per controllare se ci sono perdite d'aria.

la tenuta all'aria

la tenuta all'aria

Dopo l'analisi termografica, un test con un generatore di fumo consente di verificare l'ermeticità delle foglie della finestra.

Rinnova l'aria

Più la casa è isolata (impermeabile), più deve essere ventilata.

Molte persone fermano il VMC e / o intasano le prese d'aria per limitare la ventilazione dei locali; che porta a problemi di condensa.

Se il tuo VMC è vecchio, cambia il blocco motore in un modello più efficiente e silenzioso. Allo stesso modo, sostituire le prese d'aria e le uscite con versioni sensibili all'umidità (Aldes, Autogyre, Vortice).


Istruzioni Video: Ridurre i costi di riscaldamento e risparmio energetico con pellicola Low E per finestre...