In Questo Articolo:

La garanzia decennale, come la garanzia di perfetto completamento o la garanzia biennale, è stata creata per proteggere i clienti da eventuali malfunzionamenti e per ottenere la riparazione il prima possibile. Tuttavia, la garanzia di dieci anni non copre tutti i tipi di lavorazione ed è importante seguire una determinata procedura affinché la richiesta sia valida.

Qual è la garanzia di dieci anni?

La garanzia di dieci anni è a assicurazione che deve essere sottoscritto da qualsiasi produttore per proteggere il cliente in caso di difetti e scarsa manodopera. Con una durata di 10 anni, ha effetto il giorno della ricezione dei lavori e assume la responsabilità del costruttore in caso di malfunzionamento durante tutto questo tempo. La garanzia decennale va di pari passo con l'assicurazione danni alla proprietà che il costruttore deve anche sottoscrivere.
Questa assicurazione garantisce il cliente un rapido pagamento del lavoro senza dover attendere la decisione di giustizia quando c'è un ricorso legale. Per evitare spiacevoli sorprese, chiedi al tuo costruttore certificato di garanzia decennale e assicurati il ​​libretto assicurativo prima di firmare il contratto. In questo modo sarai sicuro di essere protetto in caso di malfunzionamento.

Cosa copre la garanzia decennale?

Anche se la garanzia di dieci anni ti protegge da cattive lavorazioni, lo è non copre tutti i vizi che potresti notare come porte o persiane mal posizionate che chiudono male. Per questo tipo di danno, è la garanzia biennale o la garanzia operativa che entra in gioco. Per beneficiare della garanzia di dieci anni, il danno deve essere danno che compromette la forza dell'edificio o renderlo inadatto alla sua destinazione residenziale, vale a dire che lo rendono inabitabile. La garanzia di dieci anni riguarda anche la struttura della casa e gli elementi indissociabili della costruzione.

Come funziona?

Se un difetto si manifesta dopo 10 anni dalla ricezione del lavoro, è necessario notificare immediatamente al produttore a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno e comunicare la perdita all'assicuratore entro 5 giorni. Se il costruttore è in buona fede, accetterà di riparare il danno entro il tempo stabilito. Questo è quindiun rimedio amichevole.
Se rifiuta o non risponde alla tua richiesta, devi dargli preavviso per svolgere il lavoro. Se continua a non udire, puoi prendere azioni legali nel distretto o nella corte suprema. Il giudice interverrà e costringerà il costruttore a riparare il danno. Sappi che dopo 10 anni la garanzia scade. Il produttore è quindi esonerato da ogni responsabilità e i costi per riparare i difetti sono quindi a carico dell'utente.


Istruzioni Video: Vendere casa ad un costruttore - Guarda il video ➡️