In Questo Articolo:

Tratta l'aria di una casa

Tutti di solito considerano la sua casa un "nido" in cui è al riparo dalle aggressioni della vita moderna e in primo luogo dall'inquinamento. Se avessero l'aria che respirano ispezionata regolarmente, la maggior parte dei cittadini avrebbe paura di trovare lì, in ogni metro cubo, milioni di polveri, spore e vari germi, galleggiando tra una miscela gassosa carica di elementi nocivi almeno al comfort, anche alla salute. Un'unità di trattamento dell'aria, accoppiata ad un sistema di scambio d'aria di sovrapressione è un buon modo per trattare l'aria.

Perché trattare oltre a ventilare e arieggiare?

Rimuovendo l'aria interna con aria "fresca" dall'esterno, aprendo le finestre o utilizzando la ventilazione meccanica, risolviamo solo alcuni dei problemi di inquinamento della casa.
A volte introduciamo un male più insidioso, perché è inodore e non rilevabile senza complessi dispositivi analitici.
Sempre più spesso, non è inutile ventilare l'involucro con aria precedentemente trattata, vale a dire senza elementi che possono influire sul comfort e sulla salute degli occupanti.

Gli elementi indesiderabili da eliminare

I diversi inquinamenti dell'aria

Inquinamento dell'aria

È consuetudine classificare come "inquinanti" tutti gli elementi gassosi o solidi che possono avere un effetto negativo sulla salute. Eppure ci sono altri prodotti, molto "naturali" nell'aspetto - come il vapore acqueo - la cui presenza in eccesso può anche essere dannosa.

L'umidità interna non è solo dannosa per la salute: ha conseguenze sulla casa e soprattutto sulle vernici.

Conseguenza dell'umidità sulla casa

Umidità relativa rimane una nozione che l'essere umano non è in grado di apprezzare oggettivamente senza misurare le attrezzature.
Infatti, l'uomo, se può reagire a una differenza di pochi gradi, rileva solo cambiamenti improvvisi nella velocità dell'acqua nell'aria, al punto che non riesce a rilevare un lento aumento di 20 a 70% di umidità relativa a temperatura costante e condizioni di ventilazione. Infatti, le persone si lamentano più spesso di una temperatura troppo alta, troppo fredda o eccessiva ventilazione rispetto ad un eccesso di umidità o ad un'atmosfera troppo secca.
Tuttavia, è noto che la presenza di acqua sospesa nell'aria può avere un'influenza significativa sulla sensazione di freschezza o di calore, per condensazione o fenomeni di evaporazione.
Qual è il tasso igrometrico ideale?
Generalmente si ritiene che l'igrometria ideale sia tra il 40 e il 60%. Un'atmosfera eccessivamente secca può favorire attacchi di asma, portare a irritazioni agli occhi e causare una sensazione generale di affaticamento. Un'atmosfera eccessivamente umida genera muffe e quindi allergie e favorisce lo sviluppo di batteri e acari.

polvere sono tanto più pericolosi perché sono minuscoli. Infatti, se il più grande viene fermato prima di entrare nelle vie aeree, quelli il cui diametro è inferiore a un micron penetrano in profondità nei polmoni e possono anche essere inseriti nel flusso sanguigno.
Tuttavia, gli oggetti più grandi possono essere pericolosi per due motivi:
- Il numero di polvere contiene semi più o meno patogeni, attivi o spore;
- le polveri di origine vegetale (polline) o di origine animale (tratti di peli di animali o piume di uccelli) spesso causano allergie, anche se la maggior parte di queste reazioni viene rapidamente superata dall'organismo di un individuo in buone condizioni fisiche

Elementi chimici gassosi sono i più insidiosi perché i loro effetti sulla salute - derivanti da un processo di accumulazione - sono meno immediati. Tuttavia, l'atmosfera interna di un'abitazione o di una stanza che riceve il pubblico genera probabilmente più inquinanti rispetto all'aria proveniente dall'esterno. Una ventilazione ben studiata può ridurre notevolmente la concentrazione di questi elementi indesiderabili, alcuni dei quali possono essere eliminati (come residui di fumo di tabacco, VOC, ecc.) Con appropriati mezzi di trattamento.

Tecniche di trattamento

Un'unità di trattamento dell'aria filtra l'aria in entrata dalla ventilazione meccanica mediante insufflazione.

Trattamento aria centrale

L'insieme delle tecniche di eliminazione di tutti questi elementi, almeno indesiderabili, nel peggiore dei casi dannosi, costituisce il trattamento dell'aria. Ovviamente, la ventilazione naturale può essere accompagnata solo da un trattamento sommario, essenzialmente una filtrazione delle particelle più grandi nelle prese d'aria di aspirazione. Solo la ventilazione meccanica consente di utilizzare efficienti dispositivi di filtrazione o raccolta per le particelle più piccole e persino alcuni gas nocivi.

Il deumidificatore elettrico è il modo più radicale per ridurre l'igrometria di una stanza.

Deumidificatore elettrico

Dispositivi di trattamento spot sono destinati a combattere un inquinamento specifico in un piccolo volume (stanza di un fragile bronco bambino, per esempio). Ma il loro effetto rimane minimo sulla maggior parte degli inquinamenti:
- il ionizzatori certamente hanno un effetto benefico sulla circolazione della polvere, ma alcuni esperti sconsigliano l'uso in un alloggiamento dotato di ventilazione meccanica, perché la ionizzazione provoca l'adesione di polvere e polline su plastiche e accelera l'intasamento di filtri;
- il umidificatori sono di interesse solo in inverno, quando il riscaldamento è fornito da radiatori, soprattutto se sono convettori e ventilconvettori. In estate, possono dare un'impressione di freschezza (per evaporazione) ma la nebbia d'acqua che emettono favorisce la proliferazione dei germi crittogamici e di alcuni batteri;
- il essiccatori e deumidificatori sono probabilmente i dispositivi più utili per ridurre il tasso igrometrico a un livello corrispondente a una migliore igiene atmosferica, e il loro uso è raccomandato in una casa attrezzata solo con ventilazione naturale.
- il condizionatori d'aria integrare una funzione deumidificatore e filtri antipolvere.

Grazie al suo design, un sistema di climatizzazione garantisce contemporaneamente una riduzione dell'umidità delle stanze che rinfresca.

Impianto di un blocco di trattamento associato a un condizionatore d'aria reversibile

Aria condizionata esegue automaticamente un'azione deumidificante, condensando il vapore acqueo sull'unità fredda. Questo è il motivo per cui i climatizzatori sono sempre dotati di un serbatoio di raccolta della condensa o di uno scarico per collegarsi a un tubo, rifiutando l'acqua all'esterno o in un tubo di scarico.

Il sistema InspirAIR® Home sviluppato da ALDES purifica l'aria. Rilascia i suoi inquinanti, distrugge germi e virus, elimina gli allergeni.

Sistema di purificazione dell'aria centralizzato

Ventilazione meccanica controllata a doppio flusso ha sempre un filtro per l'aspirazione di aria fresca, in grado di fermare la maggior parte delle polveri e pollini e microdebris allergeni. Al di là delle esigenze funzionali del sistema (consumo di energia), la sostituzione del filtro è una necessità di igiene ed è anche consigliabile effettuarla più frequentemente durante i periodi di forte impollinazione dell'aria.

(foto / grafica: © DIY-Prod, tranne menzione speciale)

Sullo stesso tema

  • Domande / Risposte
    • Come prevenire l'ingresso di odori di fumo attraverso un VMC?
    • Installare un condizionatore a cassetta in una nicchia
    • VMC e climatizzazione reversibile
    • VMC doppio flusso: isolamento del condotto
    • Installa un VMC
    • Problema di ventilazione nelle abitazioni collettive
  • Consigli di fai da te
    • La ventilazione della casa
    • Come installare un trattamento centrale dell'aria?

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: Ventilazione Meccanica Controllata IRSAP - Sistemi a doppio flusso con recuperatore