In Questo Articolo:

Se seminare un prato è molto facile, finire su un bel prato ha alcuni requisiti. Scegliendo il seme, il tempo e il metodo di semina, ecco alcuni suggerimenti per il successo sul tuo prato.

Semina l'erba

Semina l'erba

Scegli il tuo seme di prato

Prima di tutto, la scelta del seme del tuo prato è essenziale da ottenere un bel prato. Questo deve tenere conto dello scopo del tuo prato, della natura del terreno della tua terra e delle condizioni climatiche della tua zona.

Quindi, per un giardino per il tempo libero dedicato al tempo libero, ad esempio, erba segale sarà preferito nelle regioni con meno calore in estate, questa varietà tendente al giallo in questa stagione. Per le regioni con le temperature più alte, la scelta sarà piuttosto verso una specie festeggiamenti rossianche se sono più suscettibili al calpestio.

Quando seminare un prato?

Una volta che la scelta del seme è stata interrotta, allora determinare il momento migliore per piantare il prato, sempre a seconda delle condizioni meteorologiche.

Per le regioni più a nord, la semina può essere effettuata in due periodi, da metà marzo a metà giugno o da settembre a metà ottobre. Per quelli più a sud, ciò può essere fatto da fine febbraio a fine maggio e da settembre a metà novembre.

In tutti i casi, i periodi di gelo e siccità devono essere evitati per la semina.

Come seminare un prato?

La semina di un tappeto erboso avviene quindi procedendo per fasi:

  • Preparazione del terrenoSe la tua terra era già abbellita con un prato, dovrebbe essere rimossa e bruciata. Il terreno dovrebbe quindi essere rovesciato con una vanga o un timone e pulito per essere privo di erbacce e pietre. In questo momento, è possibile portare un fertilizzante organico o minerale nel terreno, soprattutto per arricchirlo e favorire la crescita dell'erba; deve quindi essere miscelato con il terreno in posizione a circa 5 centimetri di profondità. Infine, la superficie deve essere appiattita con un rullo e un rastrello;
  • La preparazione del seme: Prima di essere seminato, i semi devono essere mescolati in un contenitore come un secchio per una migliore omogeneità del prato, i più pesanti tendono ad affondare sul fondo dei sacchi di zolle;
  • seminaQuesto è fatto in diversi modi. Il primo e il più semplice è fatto con l'aiuto di una seminatrice che facilita la distribuzione dei semi. Il secondo, definito metodo di semina al volo, richiede di aver preparato il terreno sotto forma di scacchiera e quindi di poter disperdere la piantina a mano in ogni quadrato. Inoltre, qualunque sia la tecnica utilizzata, diversi punti devono attirare la vostra attenzione. Prima di tutto, nessuna semina dovrebbe essere fatta nei giorni di pioggia. È quindi necessario rispettare i dosaggi indicati sulla sacca raccoglierba. La distribuzione dovrebbe anche essere omogenea per evitare buchi e grumi nel tuo peloso. Infine, sono necessari un rastrellamento di circa 3 centimetri centimetri e quindi un rotolo per consentire l'adesione dei semi;
  • Innaffiare il pratoL'irrigazione è infine importante per la crescita del prato e deve essere in quantità sufficiente per mantenere un livello adeguato di umidità sul terreno. Questo dipende in particolare dalla stagione e dal tempo. Inoltre, quando l'erba ha sollevato circa dieci centimetri, tra una e tre settimane dopo la semina, sarà necessario un primo taglio, seguito da un passaggio del rullo.


Istruzioni Video: Semina del prato