In Questo Articolo:

Semina e fai crescere gli spinaci

Conosciuto per il loro alto contenuto di vitamine e soprattutto di ferro, spinaci sono facili da coltivare Non molto esigenti per la temperatura, hanno bisogno invece di una terra fresca, abbastanza bagnata e particolarmente ben affumicata.

I passaggi

  1. specificazioni
  2. Passi di cultura
  3. Spinaci in cucina

specificazioni

Nome vergognoso: spinaci
Nome latino: Spinacia oleracea
famiglia: Chenopodiaceae
Ciclo vegetativo : impianto biennale trattato come annuale
Modalità di moltiplicazione: semina
seme: 3 g / m2
Sollevare la velocità: 1 settimana
vendemmia : Da 0,500 kg a 3 kg / m2 secondo il metodo di coltivazione
fertilizzante : concime organico in aratura, concime azotato dopo la partenza della vegetazione
Parassiti, malattie e trattamenti : • Grilli di talpa, larve bianche, cernia: insetticidi specializzati • Lumache, lumache, cobitidi: esche avvelenate • Virosi: raccolta delle piante • Muffa: porridge bordolese

Passi di cultura

La semina degli spinaci avviene in linee, in un raggio. I semi sono grandi e quindi facili da distribuire.

La semina degli spinaci avviene in linee, in un raggio. I semi sono grandi e quindi facili da distribuire.

piantina
Gli spinaci si riproducono per seme, praticati in file a circa venti centimetri di distanza, direttamente sul posto, i semi sono leggermente infossati (massimo 2 o 3 cm). È da agosto ad ottobre che viene eseguita la semina più comune. L'altra volta per seminare è la primavera, da marzo a giugno. Questo sembra meno favorevole, perché, in caso di estate calda, la pianta cresce rapidamente nel seme a discapito della crescita delle foglie. Quindi usiamo varietà resistenti a monte.

Un buon sigillo è qui assolutamente necessario. Puoi usare la parte posteriore di un rastrello, preferibilmente a destra, o, in mancanza, una bottiglia.

Un buon sigillo è qui assolutamente necessario. Puoi usare la parte posteriore di un rastrello, preferibilmente a destra, o, in mancanza, una bottiglia.

La semina è seguita da un leggero graffio e sigillatura, con la parte posteriore di un rastrello per esempio (usare preferibilmente un rastrello a destra). Ci sono due epoche per la semina degli spinaci (a ciascuna di esse corrispondono varietà specifiche).

Nonostante una buona distribuzione dei semi, l'emergenza rimane densa. È richiesto il diradamento.

Nonostante una buona distribuzione dei semi, l'emergenza rimane densa. È richiesto il diradamento.

cultura
L'emergenza rimane densa e vigorosa, anche prendendo precauzioni durante la semina. Anche quando, dopo la semina, le piante sono ben formate, si assottiglia a una velocità di 10-15 cm.

La coltivazione della linea consente una buona raccolta molto rapidamente. Le ripetute osservazioni saranno in genere sufficienti a mantenere la freschezza del terreno.

La coltivazione della linea consente una buona raccolta molto rapidamente. Le ripetute osservazioni saranno in genere sufficienti a mantenere la freschezza del terreno.

Il binage e il diserbo devono essere regolari, così come l'irrigazione, con tempo asciutto.

Gli spinaci vengono raccolti tagliando il picciolo delle foglie appena sopra il collo con un coltello per favorire la ricrescita.

Gli spinaci vengono raccolti tagliando il picciolo delle foglie appena sopra il collo con un coltello per favorire la ricrescita.

vendemmia
La raccolta è fatta foglio per foglia; ciascuno è tagliato sopra il colletto. La sua durata è più breve per le piante seminate in primavera (due mesi) che per le piante seminate in autunno. Nel primo caso, viene raccolto da maggio a giugno, nel secondo da ottobre ad aprile, mentre rallenta la raccolta durante i mesi invernali, quando la pianta non può ricostruire. Ma se non hai bisogno di spinaci durante l'inverno, non esitare a tagliare tutte le foglie per favorire la ricrescita in primavera.

Spinaci in cucina

Spinaci in cucina

Lo scopo qui non è quello di indicare le innumerevoli ricette in cui arriva lo spinacio. Il loro sapore e il loro contenuto di ferro li rendono un alimento particolarmente apprezzato, che accompagna molti piatti. Ecco alcuni "suggerimenti" che ti aiuteranno a sfruttarli al meglio:
- se gli spinaci sono colpiti dal gelo prima di tagliarlo, raccogli le foglie e mettile a bagno in acqua fredda per circa un'ora; portali fuori dall'acqua, poi lasciali asciugare completamente, in una stanza fresca, ma dove non gela (una cantina per esempio). Riacquisteranno il loro ritmo e potrai quindi cucinarli;
- per mantenere gli spinaci verdi dopo la cottura, scolare immediatamente dopo la cottura e cospargere con acqua fredda. Strizzali bene prima di mangiarli;
- Sappi finalmente che possiamo conservare gli spinaci in barattoli (dopo scottature) secondo la tradizione o nel congelatore.
Un'altra varietà è lo spinacio della Nuova Zelanda, che ha un sapore più sottile, noto anche come "tetragone cornuto".

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: coltivazione spinaci