In Questo Articolo:

Apprezzato per la sua finezza, la gamma di finiture e la semplicità di manutenzione, l'alluminio ha da tempo superato il suo handicap termico. Si è persino democratizzato fino al punto di dare vita a falegnami di dimensioni standard.

Finestre scorrevoli in alluminio

Tra i principali materiali utilizzati, è principalmente il legno, l'alluminio e la loro combinazione sotto forma di prodotti misti che sono adatti per finestre scorrevoli. Il PVC non ha rigidità per le baie (molto) grandi, il legno è spesso laminato a colla e rimane costretto a mantenere, come per la falegnameria mista, sono piuttosto costosi e quasi inesistenti nelle gamme del classico scivolamento per mettersi -anche. Rimane l'alluminio, che ora è un materiale di base.

Telaio con interruzioni termiche

Nell'esecuzione complessiva di una falegnameria, le caratteristiche termiche del telaio (apertura e riposo) sono importanti. Possiamo vederlo rapidamente, in inverno, quando le quantità e i dormienti sono coperti di rugiada e muffa. Questo materiale è infatti conduttore di calore e il modo migliore per renderlo isolante è dissociare le facce interne ed esterne dei suoi profili mediante strisce di poliammide aggraffate. Ecco come nascono i profili a taglio termico (RPT). Oggi, l'apertura e le traversine sono dotate di RPT per dare vita a falegnamerie con doppia interruzione dei ponti termici. Grazie a queste - e sempre più vetrate isolanti - si aprono nuove prospettive per l'alluminio, soprattutto negli edifici a basso consumo energetico (BBC), le cui falegnamerie devono presentare alte prestazioni termiche: o un coefficiente di trasmissione del calore. superficie complessiva (Uw) inferiore o uguale a 1,4 W / m2.K.

Comprendere i coefficienti termici

L'isolamento termico di una falegnameria (vetri inclusi) è caratterizzato dal suo coefficiente di trasmissione del calore superficiale globale Uw (finestra o finestra). Calcola il numero di watt che sfuggono attraverso una data superficie del muro (1 m2), per grado Kelvin (W / m)2.K) differenza tra temperatura interna ed esterna. Il valore corrispondente è calcolato principalmente da Ug (vetro U o vetro) e Uf (telaio a U o telai che si aprono e dormono), entrambi espressi in W / m2.K.
Poiché la Uf dei profili in alluminio è meno favorevole (rispetto a una finestra in PVC o legno), è necessario giocare sulle prestazioni delle vetrate (Ug) per ottenere un pacchetto ad alte prestazioni. Da qui un uso crescente di vetri isolanti rinforzati (ITR), bassa emissività e riempiti con un gas neutro (argon...) più isolante dell'aria. A questo si aggiungono le vetrature in alluminio a bordi caldi o "warm edge" (WE), che hanno divisori sintetici e migliorano le prestazioni.
Le ultime generazioni di tripli vetri sono ancora più efficaci: possono essere posate a sud senza penalizzare i guadagni solari.

Quali evoluzioni?

Tra gli sviluppi volti a migliorare le prestazioni termiche delle finestre scorrevoli, alcuni modelli hanno un binario in poliammide, integrato nella traversa inferiore del telaio, che fornisce un'ulteriore interruzione termica. Molte baie sono inoltre dotate di chiusura a 3 o 4 punti. L'affidabilità del funzionamento è anche una priorità per i produttori, con carrelli scorrevoli regolabili e montati su aghi (cilindri relativamente fini), serrature lavorate negli stipiti del telaio, ecc. Notare anche l'aspetto di soglie abbassate (20 mm di altezza) e incassate, per facilitare il passaggio di persone con mobilità ridotta.

Finestre scorrevoli in alluminio: finestre

L'evoluzione del classico scorrevole, il sollevatore e lo scivolo (Reynærs CP 130) beneficia di una migliore tenuta all'aria e di prestazioni termiche più elevate (ad es. Uw ≤ 1,4 W / m2.K).

Finestre scorrevoli in alluminio: finestre

La partizione apribile a mattone (singola o doppia) apporta un valore aggiunto innegabile alla carpenteria, ma comporta un lavoro più importante nella ristrutturazione.

Finestre scorrevoli in alluminio: alluminio

L'alluminio è tradizionalmente il materiale di grandi baie. Sono sinonimo di composizioni su misura e personalizzate, ad esempio sotto forma di un pignone smaltato.

QUALE ASSISTENZA FINANZIARIA?
Nel 2012, il credito d'imposta sullo sviluppo sostenibile (SIDC) ammonta al 12% della quantità di attrezzature fornite e installate da un'azienda. È limitato a € 8.000 per una persona singola e € 16.000 per una coppia (+ € 400 per dipendente). Si occupa dell'acquisizione di materiali per l'isolamento termico per pareti vetrate compreso Uw ≤ 1,8 W / m².K. Per una casa unifamiliare, si applica a condizione che vengano eseguiti almeno altri due tipi di lavoro: isolamento termico delle pareti opache (pareti o tetto), acquisizione di caldaie a condensazione o attrezzature per la produzione di acqua calda sanitaria mediante una fonte di calore. energia rinnovabile (codice generale delle imposte, articolo 200 quater, modificato dalla legge n° 2011-1977 del 28/12/2011). Queste disposizioni sono valide anche per beneficiare del marchio di qualità ecologica zero (EPTZ), per un importo massimo di € 30.000.

Finestre scorrevoli in alluminio: finestre

DUE ETICHETTE DA SAPERE
Le etichette Qualicoat e Qualimarine
sono assegnati dall'Associazione per
lo sviluppo dell'alluminio
anodizzato o laccato (Adal) per gli industriali
laccatura su profili, fogli e altro
parti in alluminio. Impone Qualicoat
requisiti da rispettare
pretrattamento chimico, denso
finiture termo-laccate, adesione,
aspetto, resistenza all'urto,
nebbia salina e cracking,
resistenza ai raggi ultravioletti, invecchiamento
accelerato... preoccupazioni Qualimarine
in particolare le applicazioni a bordo
Certifica la qualità della preparazione
di profili prima della laccatura.

CHE CLASSIFICAZIONE AEV?
Tutte le rifiniture esterne non lo fanno
non richiedono il livello di prestazioni
Max. Dipende da dove
loro sono: al piano terra
di una casa, al quinto piano di un edificio
per strada o nel cortile, vicino al mare,
vicino a una corsia veloce... Il livello
ideale (quindi la classificazione AEV ottimale)
dipende dal dipartimento, dalla situazione
alloggio (in città, in campagna,
dal mare) e l'altezza delle finestre
sopra la terra. Per saperne di più,
e per calcolare l'AEV di cui hai bisogno
(strumento gratuito), visita il seguente sito:
//guide-de-la-fenetre.com/
window_all_complete / aev_label_ window


Istruzioni Video: Infissi in alluminio fissi e scorrevoli