In Questo Articolo:

La rotondità invade le nostre cucine. Con l'ellissi o la forma di un occhio, i lavandini sanno anche come essere rigorosamente rotondi. Questo taglio puro, particolarmente apprezzato nei bagni, è oggi inseparabile dagli spazi di design. Integrato in un'isola di lavaggio, un bar dell'isola o un impianto tradizionale, come spiegare questa mania?

Le caratteristiche del lavabo rotondo

Soprattutto il dissipatore rotondo è apprezzato per il suo spirito di design. È disponibile in tutto i materiali: acciaio inossidabile, ceramica, resina, calcestruzzo cerato, vetro.

La sua forma pieno e armonioso spicca nelle cucine risolutamente contemporanee. Nella maggior parte dei casi, è accompagnato da una lavastoviglie ed è usato solo per lavarsi le mani e pulire le verdure. L'essere del diametro ideale 53 cm.

Meno comune sul mercato, il dissipatore circolare esiste tuttavia con due serbatoi. Lui è spesso acciaio inossidabile e poi permette di lavare i piatti in modo confortevole. Che si tratti di uno o due serbatoi, può essere posizionato su un mobile specifico o integrato in un piano di lavoro. Tutto dipende dall'effetto desiderato e dallo spazio che hai.

Freni al lavandino circolare

Il lavello circolare può essere considerato uno spreco di spazio. Se è incorporato in un piano di lavoro e se si desidera mantenere le linee sobrie, un accessorio pratico come lo scolapiatti, ad esempio, non è necessariamente benvenuto. E quando viene posizionato su un mobile da cucina, viene impiantato al centro e occupa tutto lo spazio.

Inoltre, il serbatoio rotondo è meno conveniente di un taglio quadrato o rettangolare perché genera più spruzzi. A questo si aggiunge, nella versione installata, la scelta di un mobile adatto che aumenta il budget. Infine, anche se il prezzo di un piccolo lavello circolare è molto conveniente, circa 30€ per una piccola taglia acciaio inossidabile, tuttavia, rimane più costoso di un lavandino rettangolare delle stesse dimensioni e realizzato con lo stesso materiale.

Conta tra 50 e 80 € per ceramica e resina e più di 1000 € per la pietra di alta gamma, l'acciaio inossidabile o il vetro. Conclusione: prima di decidere per un lavandino circolare, devi sapere come valutare i pro ei contro. Tutto dipende dal fatto che il dissipatore circolare serva solo come elemento extra e di design o se lo si desidera funzionale come un lavello classico.


Istruzioni Video: Fai da te - Lavandino in cemento sospeso