In Questo Articolo:

I cortocircuiti possono accadere per molte ragioni. Rappresentano rischi che non dovrebbero essere trascurati. Colpi semplici che saltano agli incendi, le conseguenze di un corto circuito possono essere seri.

Le cause dei cortocircuiti

Il cortocircuito è anche chiamato "colpa". C'è un cortocircuito quando due conduttori di diversa polarità entrano in contatto. Questo contatto crea quindi una scarica di corrente superiore al normale, che crea una corrente di cortocircuito.

La corrente di corto circuito può avere varie origini. Prima di tutto, può essere di origine climatica: l'assenza di scaricatore di sovratensioni o parafulmine può generare cortocircuiti.

La sua origine può anche essere interna: il cortocircuito può essere dovuto a a impulso interno, noto anche come sovratensione di manovra o presenza di un ramo o di un animale nell'impianto elettrico.

Un corto circuito può anche essere causato da isolatori in cattive condizionisoprattutto se l'impianto elettrico è corroso, troppo vecchio o troppo bagnato.

I rischi associati ai cortocircuiti

Il cortocircuito può a volte passare inosservato. Questo è chiamato un cortocircuito autoestinguente, quando il cortocircuito si verifica per un tempo molto breve e non attiva i dispositivi di protezione del sistema elettrico come i fusibili o l'interruttore automatico.

Il cortocircuito può anche essere fuggitivo, se causa scorciatoie a livello di rete senza richiedere l'intervento di un elettricista. Se i tagli nella rete sono più lunghi, viene chiamato corto circuito semi-permanente. Infine, se l'interruzione della rete è lunga e richiede l'intervento di un elettricista, ne parliamo corto circuito permanente.

I rischi legati ai cortocircuiti possono essere più o meno importanti. Possono generare danno irreversibile apparecchiature o circuiti elettrici. Queste menomazioni possono anche generare folgorazioni o fuoco. A volte i cortocircuiti possono causare archi elettrici.


Istruzioni Video: Incendio elettrico (provocato)