In Questo Articolo:

Sempre più sostenitori istituzionali (come banche e compagnie assicurative), società di proprietà privata o privati ​​vogliono vendere i loro beni in affitto, dati i prezzi degli immobili.

Taglio delle vendite

Taglio delle vendite

Qual è la vendita al taglio?

Taglio significa che un padrone di casa desidera vendere in blocco la sua costruzione i cui appartamenti sono abitualmente occupati dagli inquilini. Una volta che l'edificio è stato rivenduto, il nuovo acquirente a sua volta rivenderà molto a sorte a investitori privati, individui che desiderano acquistare proprietà o inquilini già presenti nell'edificio, se lo desiderano.

Diritto di prelazione degli inquilini in caso di vendita interrotta

In una vendita di dimensioni ridotte, il destino dell'inquilino dipende da diversi parametri. Possono acquistare la casa che occupano o ottenere un'estensione della loro locazione in due modi:

  • Se la vendita riguarda un condominio composto da meno di 5 abitazioni, il proprietario non è obbligato ad offrire alloggi in vendita in via prioritaria agli inquilini già presenti.
  • Se la vendita riguarda un condominio composto da più di 5 abitazioni, l'inquilino beneficia di questo diritto di prelazione che gli consente di essere una priorità per acquistare l'alloggio che occupa, se lo desidera.

Vendita di taglio: gli inquilini hanno un periodo di 6 anni o possono acquistare la casa

Quando il venditore si prepara a vendere un condominio con più di cinque abitazioni, ha l'obbligo di interrogare il potenziale acquirente sulle sue intenzioni nei confronti degli inquilini quando vende al taglio:

  • Il potenziale acquirente può impegnarsi a estendere i leasing di sei anni inquilini presenti, questo periodo che va dalla firma dell'atto finale di vendita. Poiché si tratta di un edificio con più di 5 unità, gli inquilini avranno il diritto di prelazione, ma se si rifiutano di acquistare la loro casa, saranno in grado di rimanere lì per sei anni. Se accettano di acquistare la casa, avranno due mesi per firmare l'atto finale di vendita, o quattro mesi se hanno bisogno di un prestito dalla banca.
  • Se il potenziale acquirente non desidera impegnarsi ad estendere i contratti di locazione di sei anni, il proprietario della casa deve prima offrire le case in vendita agli inquilini esistenti. Ciò significa che il proprietario-locatore dovrà vendersi al taglio. Deve quindi inviare un'offerta di vendita a ciascun inquilino, che rimarrà valida per 4 mesi. Alla fine di questo periodo, se gli inquilini accettano la proposta, avranno 2 mesi per firmare l'atto finale di vendita, o 4 mesi se hanno bisogno di un prestito dalla banca. Se gli affittuari rifiutano l'offerta, il proprietario può quindi vendere le unità a terzi.


Istruzioni Video: I tagli delle carni - L'agnello brogno e i suoi tagli #2 - Chef Giorgio Nardelli