In Questo Articolo:

Questo apparecchio olandese di buona qualità era rimasto nell'ombra: un ramo rotto aveva causato un cortocircuito. Un'operazione "cuore aperto" ha restituito il suo... lampadario, permettendole di brillare di nuovo con tutti i suoi fuochi.

Ripristina un lampadario

Consigli pratici

● Se il lampadario è grande, non sorprenderti dal suo peso: operare bene su una sgabello stabile.
● In assenza di polistirene, una semplice scatola di imballaggio farà il lavoro per supportarla durante la sua riparazione: i rami riposeranno così alla stessa altezza sui bordi.

Il lampadario ha nove punti luminosi divisi in due corone sovrapposte: una dotata di sei lampade, l'altra tre. Il ramo spezzato è appeso al piano inferiore. È trattenuto dai suoi due fili di alimentazione, che alla fine creano un cortocircuito usando il loro isolamento sul bordo tagliente del passaggio del cavo.
● La riparazione ha richiesto lo smantellamento completo della sospensione. Un'operazione utilizzata per cambiare un portalampada rotto, sostituire un manicotto di cartone mancante e creare una connessione di terra che non esisteva.

smontaggio

Prima di lavorare su un lampadario, isolare il circuito di alimentazione. Quindi svitare il collegamento elettrico "domino", nascosto sotto una tazza a livello del soffitto o di una rosetta. Infine, rimuovere il perno di fissaggio dall'anello del soffitto e posizionare l'apparecchio su un supporto preparato per questo scopo. I rami, fatti qui di volute, sono fragili. Inoltre, evitare di appoggiare il lampadario su un lato.
● Smontare partendo dall'alto. I lampadari olandesi sono progettati nello stesso modo: una grande sfera in piedi, ornamenti sovrapposti e uno o più stadi di lampade montate all'estremità dei rami. Questi elementi partono da un asse centrale formato da diverse sezioni di tubo, filettate alle estremità. I rami sono uniti anche da manicotti filettati. I fili elettrici passano all'interno dell'asse e escono ad ogni livello da due fori diametralmente opposti dei manicotti. Sbloccare i controdadi sulle maniche per svitare ciascun elemento del tubo. Ma estrai i fili prima di svitare queste giunzioni, questo impedirà loro di tirarsi.

Riparare e rimontare

L'arto danneggiato è avvitato sul mozzo centrale di supporto. I fili elettrici deteriorati sono sostituiti da altri due colori blu e rosso, acquistati al metro. Le loro estremità sono spogliate, poi stagnate con una lega di stagno sciolta sulla punta di un saldatore. Un portalampada spezzato viene sostituito da un modello identico, disponibile in GSB (2,71 € a Leroy-Merlin) dove è stato trovato il manicotto della candela falsa mancante.
● Ispezionare il gruppo prima di rimontare il lampadario nell'ordine inverso allo smontaggio. Il filo di terra, inesistente, è collegato da un capocorda alla struttura metallica del lampadario. Su ogni piano, i fili della lampada - fase e neutro - sono presi separatamente su un "domino". Da dove vengono distribuiti altri due fili flessibili di fase e neutro (di 1,5 mm2 di sezione) che consentono il collegamento al soffitto della luce del circuito.
● Utilizzando un tester (posizione dell'ohm-meter), controllare i cavi in ​​tensione e neutri, quindi i cavi di terra e neutri prima di sostituire le lampadine. Il numero o l'ago sul quadrante non devono muoversi.

Smontare il lampadario

Smontare il lampadario

Lo smontaggio del lampadario è facilitato posizionandolo verticalmente. La sua sfera inferiore è incastrata nella rientranza di un blocco di polistirene recuperato nella confezione di qualsiasi dispositivo.

Individua le parti

Individua le parti

Una saggia precauzione è individuare e annotare l'ordine di assemblaggio e la posizione dei diversi pezzi del lampadario. Il riassemblaggio sarà semplificato, con la certezza di non dimenticare nulla.

Porta i rami insieme

Porta i rami insieme

I rami sono uniti su un "mozzo" da un distanziatore in metallo morbido, fissato con un bullone di ottone cavo che consente il passaggio dei conduttori. Attenzione al rischio di cortocircuito!

Passare un estrattore di filo

Passare un estrattore di filo

Per passare un estrattore di fili in rami stretti e curvi, legare la fine di una lenza attorno a una palla di Kleenex. Una bomba ad aria compressa lo spingerà verso il foro di uscita.

Apri la manica

Apri la manica

Ad ogni livello di lucentezza, il tubo centrale viene interrotto e ripreso da un manicotto filettato, bloccato su entrambi i lati da un controdado. Un'apertura nella manica consente il passaggio del figlio.

Raddrizza la base delle tazze

Raddrizza la base delle tazze

Posizionato su un blocco di legno, la base delle tazze di metallo è raddrizzata con la testa di un martello. Se il foro si è allargato, posizionare una rondella metallica all'estremità del ramo dell'apparecchio.

Dipingi la nuova guaina

Dipingi la nuova guaina

Una nuova guaina non si noterà se si assegna una tonalità simile a quella delle false candele originali. Applicare una vernice acrilica, accelerando l'asciugatura se necessario, quindi una vernice satinata.

Sostituire il portalampada

Sostituire il portalampada

I portalampada si trovano facilmente nel commercio. Prendi il modello da sostituire o prendi la misura su una copia in posizione: ci sono diverse lunghezze e due diametri.


Istruzioni Video: Restauro lampadario in ottone