In Questo Articolo:

Ho una caldaia a gas a fine vita (21 anni), con guasti multipli (l'ultimo è di 500 €). La commercializzazione di queste parti si interrompe alla fine dell'anno, quindi mi piacerebbe cambiarla. Sapendo che sono in città gas, questa caldaia è utilizzata per il riscaldamento della casa e per l'acqua calda. Cosa mi consigliate? Una caldaia a condensazione da solo? Una caldaia a condensazione + un serbatoio di acqua calda (elettrico o a gas?) O altri tipi di caldaie? Se la soluzione migliore è quest'ultima, essendo finanziariamente limitata, è possibile installare un serbatoio di acqua calda prima di sostituire la caldaia prima del prossimo freddo? Qual è la soluzione migliore per avere un miglior rapporto qualità-prezzo.

La sostituzione di una caldaia a gas può essere concepita in tre modi:
1) Sostituzione identica
2) sostituzione con una caldaia a condensazione
3) Produzione di acqua calda sanitaria o meno
In assenza di informazioni sull'età della casa e sul modo di riscaldamento (radiatori, riscaldamento a pavimento...), la scelta di una caldaia a condensazione, più costosa da investire, è interessante se la caldaia veramente condensato Questo è il caso per i sistemi di riscaldamento a pavimento, che trasportano acqua a bassa temperatura (40° C), questo è meno vero per le installazioni di radiatori, che richiedono temperature più elevate, in tutto casi superiori a 50° C. Inoltre, ea meno che non si colleghi la caldaia ad una ventosa, una caldaia a condensazione di solito richiede l'involucro della canna fumaria (costo: 150 euro al metro)
Per quanto riguarda la produzione di acqua calda:
• La produzione della caldaia è più economica nell'installazione e un po 'in uso, dal momento che non installa un pallone elettrico. In assenza di spazio disponibile, è anche una risorsa.
• La produzione da parte di un pallone elettrico di volume sufficiente (almeno 200 litri), consente di interrompere la caldaia fuori stagione di riscaldamento e garantisce l'indipendenza in caso di guasto della caldaia. I palloncini elettrici non richiedono manutenzione, per una durata che di solito supera i 10 anni, o anche più in alcuni casi. Infine, ha osservato che se il principio stesso dell'elettricità è diffamato da alcuni, il costo annuale della ECS "elettrico" non è molto alto, in media 400 euro per una famiglia di 4 persone.

Sullo stesso tema

  • Consigli di fai da te
    • Riscaldamento centralizzato: preparazione prima dell'inverno

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: Sostituzione della caldaia