In Questo Articolo:

La facciata di un edificio si deteriora con il tempo e ci sono crepe, spellature, tracce di umidità, sporcizia... Se vivi in ​​un condominio, i lavori di ristrutturazione vengono votati all'assemblea generale. Come sono suddivisi i costi di ristrutturazione tra ciascun comproprietario? Cosa dice il regolamento? La pulizia è obbligatoria? Ecco cosa devi sapere sul ringiovanimento del viso di un edificio condominiale...

Il ringiovanimento del viso di un condominio

Il ringiovanimento del viso di un condominio

Regolazione del rimodellamento in comproprietà

Lo scopo del restauro è quello di pulire, setacciare ma anche a ripristinare e trattare il rivestimento alcune parti danneggiate.

Dal punto di vista normativo, articoli da L132-1 a L132-5 del codice di costruzione e alloggio provvedere obbligo di aggiornare ogni 10 anni a Parigi e alcuni comuni. Per gli edifici situati al di fuori di queste aree non esiste un limite di tempo specifico. Rivolgiti al municipio per scoprire se la tua comproprietà è influenzata da questo obbligo.

Ma in tutti i casi, i co-proprietari hanno l'obbligo di mantenere in buone condizioni la facciata dell'edificio. Se questo non è il caso, il municipio può rivolgersi a ingiunzione da fare. Il lavoro deve quindi essere completato entro 6 mesi. Se il rinnovo non viene effettuato in tempo, il sindaco invia un ordine e poi può chiedere al presidente del tribunal de grande instance di effettuare la ristrutturazione a spese dei comproprietari. I comproprietari che si rifiutano di effettuare il facelift rischiano una multa di 3.750 euro. (//service-public.fr/particuliers/vosdroits/F640)

Ristrutturazione: voto dell'assemblea generale

il co-ownership trustee deve proporre diversi stima lavori di ristrutturazione e li allega all'attenzione dell'AGM. un assicurazione per danni alla proprietà deve essere sottoscritto al fine di compensare i comproprietari in caso di cattiva lavorazione.

La natura del voto per un ringiovanimento del viso di un condominio dipende dal tipo di lavoro:

  • La pulizia destinata esclusivamente alla manutenzione è votata a maggioranza semplice (articolo 24 della legge del 10 luglio 1965).
  • Se altre opere vengono aggiunte al restauro come isolamento termico della facciatala decisione è presa a maggioranza assoluta (articolo 25 della legge del 10 luglio 1965).
  • Se la rimozione è imposta dall'ingiunzione del sindaco, il lavoro deve essere deciso in assemblea generale a maggioranza semplice dell'articolo 24.

Attenzione, i comproprietari che hanno votato contro il progetto saranno comunque tenuti a pagare la loro parte del lavoro. Tuttavia, avranno due mesi sfidare la decisione GA.

Il costo di una ristrutturazione

il costi di ristrutturazione di un edificio dipende ovviamente dalle dimensioni e dal lavoro da svolgere. Il prezzo di una ristrutturazione viene distribuito tra tutti i comproprietari in base al numero totale di azioni possedute. Il prezzo è calcolato per m² ed è compreso tra 30 € e 100 € per m² di facciata. Naturalmente, questo prezzo è dato come indicazione perché dipende dallo stato, dalle dimensioni, dall'accessibilità e dall'età dell'edificio.

Possibile aiuto finanziario

Governare è un costo significativo. Alcuni comproprietari non sempre hanno la possibilità di pagare questo importo. Ci sono quindi sussidi statali. È possibile contattare la direzione dipartimentale o l'Agenzia dipartimentale per l'informazione sugli alloggi (ADIL) per informazione Eco-prestito a tasso zero (eco-PTZ) può essere un'opzione, soprattutto per l'isolamento termico della facciata.


Istruzioni Video: Questa miscela renderà la tua casa così pulita da fare invidia ai vicini - Italy 365