In Questo Articolo:

Per quanto riguarda la quota o il lotto, il "tasso" fa parte dei concetti di base da conoscere da qualsiasi futuro acquirente di una proprietà in comproprietà. Quali sono le tasse condominiali? Come vengono calcolati? Cosa implicano per il comproprietario? Spiegazioni.

Direttori di comproprietà: che cos'è?

Direttori di comproprietà: che cos'è?

Definizione della quota di comproprietà

Il canone condominio è singolo con la quale viene espresso il valore della quota di un immobile in relazione a quella del complesso immobiliare. Per diffondere questo termine, si può dire che le tariffe corrispondono al percentuale del condominio che appartiene a ciascun comproprietario. In questo senso, permettono determinare il numero di voti disponibile per ogni comproprietario all'assemblea generale, ma anche la quota delle spese comuni che ciascuno sarà indebitata.
Gli onorari degli amministratori sono soggetti ad una distribuzione molto precisa, che è stabilita nella dichiarazione descrittiva di divisione, un documento che è obbligatoriamente allegato allo statuto della comproprietà.

Differenza tra milestone e millesimo di comproprietà

Se il termine di interesse è molto spesso usato nella lingua della comproprietà, è anche spesso associato a quello della millesima. Inoltre, il loro uso può a volte portare a confusione quando la loro sfumatura è estremamente sottile e in realtà significa la stessa cosa.
In effetti, il tantieme designa l'unità generale e la millesima specifica la misura dell'unità. A titolo di esempio, le tariffe per il lotto A rappresentano il 100/1000° di comproprietà e quelle corrispondenti al lotto B 200/1000°.
Inoltre, per i condomini più grandi, non è raro che le direzioni siano espresse in decine di migliaia o addirittura centinaia di migliaia.

Calcolo della quota di comproprietà

Il calcolo delle tasse è impostato in base a il valore di molto rispetto a quello dell'intero condominio.
Tuttavia, per alcuni beni, servizi e attrezzature comuni della comproprietà, gli amministratori possono tenere conto del criterio di utilità di ciascuno di essi in relazione a ciascun lotto, e ciò in particolare per consentire un'equa distribuzione degli oneri speciali.


Istruzioni Video: Rinuncia alla proprietà immobiliare: è possibile?