In Questo Articolo:

Elemento essenziale su qualsiasi veicolo a motore, la batteria garantisce l'avviamento del motore, ma anche l'alimentazione dei diversi circuiti elettrici. Se alcune batterie vengono dichiarate esenti da manutenzione, altre richiedono un minimo per garantire una certa longevità.

Testo e foto C. Petitjean

Consigli pratici

● Una batteria lasciata scaricare troppo a lungo viene degradata dalla formazione di cristalli di solfato di piombo sulle piastre. Pensa di tanto in tanto a dargli una carica di mantenimento.
● Non invertire la polarità della batteria. Sulle auto europee, il - è collegato alla massa del veicolo e il + al circuito. Il terminale negativo è anche più piccolo del positivo.
● In caso di contatto elettrolitico con la pelle o gli indumenti, lavare immediatamente e abbondantemente con acqua.

Una batteria di accumulatori immagazzina energia elettrica durante la carica dell'alternatore, per ripristinarla secondo necessità. Sulla macchina, interpreta un ruolo tampone. In caso di scarica accidentale, la piena energia può essere rinnovata da un caricatore esterno collegato alla rete.

anatomia

In un serbatoio di plastica sigillato, chiuso da sei tappi e contenente l'elettrolito (soluzione diluita di acido solforico), fare il bagno con le piastre collegate ai terminali esterni + e -. Aprendo i cappucci, compaiono il livello dell'elettrolito e l'alternanza delle placche positive di colore marrone e quelle negative. In carica e scarica, una trasformazione chimica cambia la natura delle piastre e la concentrazione dell'elettrolito. Questo arricchisce l'acido con il carico, che aumenta la densità. Lo scarico porta alla formazione di acqua, quindi la densità diminuisce. Il controllo di questa densità con l'aiuto di una scala acida fornisce informazioni sullo stato di carica della batteria.

Le sue caratteristiche

Su una batteria sono indicati tre valori caratteristici. Ad esempio: 12 V - 50 Ah - 420 A.

il tensione è misurato tra i terminali. 12 V CC è un valore nominale che può variare da 11 a 14,4 V tra l'inizio e la fine della carica.

il capacità, espresso in Ampere-ora (Ah) è la quantità di elettricità immagazzinata dalla batteria che può essere ripristinata in 20 ore. Una capacità di 50 Ah consente una portata di 2,5 A durante questo tempo.

il potere di partenzaQuesta è la corrente che può essere fornita dalla batteria a scarica rapida a -18° C. Qui 420 A.

l'intervista

Il controllo periodico serve a controllare il livello dell'elettrolita aprendo i sei tappi della batteria o sollevando la striscia di plastica che li raggruppa. La soluzione acida dovrebbe coprire le piastre di circa un centimetro. Il livello è completo solo con acqua demineralizzata o distillata, specialmente non con acido.
● Per controllare la concentrazione dell'elettrolita, utilizzare un acido della scala o un densimetro. Spremendo il bulbo di gomma, il liquido viene aspirato successivamente nei sei scomparti. L'apparecchio è graduato da 1.1 a 1.3. Una densità di 1,1 corrisponde a una batteria quasi scarica; un valore di 1,28 in buono stato di carica. In pratica, vengono utilizzate tre aree: verde = buono; bianco = medio; rosso = batteria scaricata o dubbia.
● Un voltmetro posizionato tra i due terminali + e - misurerà la tensione disponibile. È 14,4 V per una batteria carica.
● Il contatto improprio, dovuto all'ossidazione tra un terminale del cavo della batteria e il terminale del cavo, può causare un guasto. Il serraggio viene effettuato pizzicando con un bullone serrato da una chiave di 10. Il pod, spesso solfonato, deve essere pulito internamente al panno smerigliato o con uno strumento speciale, così come il terminale. Dopo il rimontaggio, un sottile strato di grasso impedirà la formazione di sali da scalare che causano la solfatazione.
● Quando si utilizza un caricabatterie, la corrente di carica non deve superare un decimo della capacità della batteria. Se è 45 Ah, la carica sarà di 4,5 A per dieci ore.

Funzionalità della batteria

Funzionalità della batteria

Gli elementi caratteristici di una batteria: 12 V è la sua tensione nominale. 50 Ah è la sua abilità. 250 A (o potenza di avviamento) è la corrente massima che può fornire puntualmente.

Controllare il livello dell'elettrolito

Controllare il livello dell'elettrolito

Periodicamente, aprire i tappi e, se necessario, riempire il livello dell'elettrolito aggiungendo acqua distillata o deionizzata 1 cm sopra le piastre. Non aggiungere mai acido.

Prova ogni compartimento

Prova ogni compartimento

Prova ogni compartimento prendendo una piccola quantità di elettrolita con la scala. Il galleggiante ponderato sale più o meno nella pipetta. Qui la zona gialla indica un carico medio.

Controllare con un voltmetro

Controllare con un voltmetro

Un'altra modalità di controllo, il voltmetro si collega ai terminali della batteria rispettando le polarità. Attivato "Tensione DC", indica 12,5 V, confermando il test precedente.

Ricarica una batteria

Ricarica una batteria

Per caricare una batteria, collegare le clip del caricabatterie ai terminali della batteria. Imposta il carico su un decimo della capacità. Il gorgoglio dell'elettrolita indica la fine della carica.

Baccelli e terminali puliti

Baccelli e terminali puliti

Questo pod inizia a ossidarsi e il suo contatto elettrico con il terminale potrebbe essere negativo. Questo speciale strumento, che funziona come un alesatore, pulisce i terminali e i terminali.

Disossidare i terminali

Disossidare i terminali

Se i terminali sono leggermente ossidati, basta una pennellata con fili medio-duri per pulirli. Per questa operazione, è possibile lasciare la batteria sul veicolo.

Correggi la batteria

Correggi la batteria

D'altra parte, ogni batteria lasciata dalla sua sede sulla vettura deve essere riassemblata al rimontaggio da uno o due alette di fissaggio. Attenzione, questo fissaggio è un punto controllato per il controllo tecnico.


Istruzioni Video: Manutenzione batteria auto