In Questo Articolo:

In una comproprietà, potrebbero essere necessari diversi lavori di manutenzione. In caso di interventi importanti, è necessario rivolgersi a un professionista qualificato. Il trustee ha l'obbligo di consultare i comproprietari della GA per scegliere il professionista che sarà in grado di svolgere il lavoro.

Lavori di manutenzione condominiale: chiamare un professionista

Lavori di manutenzione condominiale: chiamare un professionista

Manutenzione condominiale: quando chiamare un professionista

Il lavoro in un condominio può riguardare lavori di manutenzione ordinaria, ristrutturazione, isolamento termico o riparazioni. Riguardano le strutture collettive (ascensore, riscaldamento...) o le parti comuni come il tetto, gli ingressi, le scale, i cuscinetti, il lavoro principale, i cortili, i giardini, le condutture o persino i parcheggi.

Nel caso di piccole interviste, il trustee può prendersene cura senza dover fare riferimento ai co-proprietari. Sarebbe difficile chiedere il permesso per lavori minori come la sostituzione di una lampadina, per esempio.

Si noti che se un comproprietario si impegna a lavorare nelle aree private che possono avere un impatto sulle parti comuni, è obbligatorio presentare domanda di autorizzazione a un'assemblea generale dei comproprietari.

Le grandi interviste

In caso di riparazioni importanti, come la ristrutturazione di un tetto, il restyling o una riparazione importante dell'impianto di riscaldamento, il trustee non può decidere autonomamente.. È necessario portare il problema all'ordine del giorno della GA della comproprietà. L'argomento deve essere discusso e votato da tutti i comproprietari presenti e rappresentati.

Contratti di manutenzione

Nel caso caldaie, ascensori e altri servizi della comunità, un contratto di manutenzione è firmato con un professionista specializzato. Deve fornire un certificato che sarà allegato al libretto di manutenzione. Nel caso di un edificio imponente, le caldaie hanno generalmente una potenza elevata. Come parte del Grenelle Environnement, e per edifici con più di 50 lotti, può essere richiesto un audit energetico per valutare l'efficienza energetica e la diffusione di inquinanti nell'aria. Questa competenza deve essere eseguita da un organismo autorizzato e indipendente.

Chi paga il conto?

Il lavoro di manutenzione del condominio che coinvolge un professionista viene fatto dopo il voto dei comproprietari.

Le tariffe sono condivise in base all'utilità oggettiva delle attrezzature coinvolte. Un co-proprietario contribuisce alla fattura quando usa l'attrezzatura in proporzione al suo utilizzo o alla sua quota. Tutti i comproprietari partecipare alle spese in proporzione alle loro tasse di proprietà corrispondente al valore dei lotti che appartengono a loro.

Confronta le citazioni

In primo luogo, si deve notare che la quantità di lavori di manutenzione in comproprietà quando si fa ricorso a un professionista viene decisa in modo imperativo durante l'assemblea generale. Il trustee di comproprietà elenca i lavori all'ordine del giorno. Allega inoltre diverse stime di professionisti al fine di competere con i fornitori e dare la scelta ai comproprietari. Questa regola è valida per tutti gli interventi all'interno del condominio.


Istruzioni Video: Costo della manodopera per un impianto di videosorveglianza