In Questo Articolo:

Un materiale cellulare rigido composto per il 98% di aria, il polistirolo espanso (EPS) isola le nostre case e protegge i nostri fragili apparecchi.

Polysterene-MFSD

Dal XIXe secolo, i chimici hanno imparato a creare materie plastiche. Il primo di questi ha conosciuto un uso industriale, la bachelite, brevettato nel 1909 da Leo Baeckeland, ingegnere americano di origine belga.
Negli anni '30 e '40, la crisi e la guerra stimolarono la ricerca di prodotti che potessero sostituire le materie prime che erano diventate più rare. Il polistirene (un idrocarburo a base di fenolo e stirene) è stato brevettato in Germania nel 1933 e prodotto dalla IG Farben. Ad esempio, è uno dei componenti delle maschere antigas.

Negli Stati Uniti, Leo Baeckeland, per la società Dow Chemical, cerca di ridurre la porosità del polistirene aumentando la pressione e riscaldando la miscela fenolo-stirene: ottiene una mousse di perle.
Alla morte dell'ingegnere (1944), Ray Mac Intire ha continuato la ricerca per controllare questo fenomeno e ha depositato il brevetto per "polistirolo espanso" (polistirolo espanso). Ottenuto da molecole di stirene e acqua, si presenta sotto forma di sfere (Ø da 0,2 a 3 mm) che si espandono sotto l'azione del vapore acqueo e del calore, per raggiungere a 50 volte il loro volume iniziale.

Durante i gloriosi anni Trenta, il polistirolo divenne onnipresente nelle produzioni industriali, arricchito con componenti idrorepellenti e ignifughi, ad esempio.
Oggi, il suo impatto sull'ambiente è in discussione...


Istruzioni Video: Insufflaggio, isolamento termico acustico di polistirolo in perle/sbriciolato