In Questo Articolo:

Isolare lo spazio della soffitta convertibile tra le travi

Vorrei isolare il mio attico. Soprattutto tra le travi, perché non ho uno schermo antipioggia (vediamo le piastrelle)?

L'isolamento attico può essere concepito in due modi:
• Il primo è la prestazione energetica. Ciò deve risultare, almeno nelle regioni a clima temperato, mediante l'uso di circa 25 cm di isolamento fibroso (lana di vetro, lana di roccia, lana di legno, ecc.), Generalmente due strati incrociati di isolamento sotto telaio metallico. Lo spessore totale è notevole e solo i guasti della struttura rimarranno parzialmente evidenti. Una membrana tra l'isolamento e l'eventuale cartongesso in cartongesso garantisce l'ermeticità e funge da barriera al vapore.
• Il secondo mira a mantenere un'altezza massima sotto i rampicanti, necessariamente a scapito dell'isolamento. Questo è il caso di un isolamento tra le travi, che è quindi limitato a 6 / 7cm, lo spessore massimo delle travi, sapendo che è anche necessario garantire uno spazio tra le piastrelle e l'isolamento. Il miglior rapporto di isolamento / spessore è ottenuto con la schiuma di poliuretano, che è attualmente l'isolamento più efficiente, soggetto ad una implementazione molto precisa, con una perfetta aderenza alle travi, che richiede molta meticolosità e pazienza per la posa.

Sullo stesso tema

  • Consigli di fai da te
    • Isolare il pavimento della soffitta semirivocabile
    • Isolare il piano attico con lana sciolta

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: Con VELUX è facile recuperare il sottotetto