In Questo Articolo:

Sono un inquilino in un edificio sociale, con riscaldamento a gas c'è una caldaia collettiva ma ogni inquilino ha il proprio contatore o ho appena ricevuto il regolamento delle spese di riscaldamento per l'anno 2008-2009 e le mie spese sono state distribuite a millesimo quindi ho pagato 91m2 o 387,14 euro (per 2119 kW consumati). Quindi pagherò per le persone che fanno il riscaldamento andare con le finestre aperte !! Ho il diritto di sfidare e a chi contattarmi?

Esiste una legge che stabilisce: "L'obbligo legale dell'individuazione delle spese di riscaldamento è stato introdotto dall'articolo 4 della legge n° 74-908 del 29 ottobre 1974 relativa al risparmio energetico, citata con il Articolo L. 131-3 del codice della costruzione e dell'edilizia abitativa (CCH) ".

Quindi non vi è alcun motivo per i proprietari terrieri sociali di fuggire, specialmente se sono installati i singoli contatori. Scrivi una lettera con conferma di ricevimento al proprietario che dice i fatti. Se non vi è alcuna reazione, inserire il magistrato (è gratuito e puoi farlo senza l'assistenza di un avvocato) e chiedere di registrare l'importo delle spese in un conto Caisse des Dépôts et Consignation fintanto che il locatore non rispetta la legge. Inserisci anche il Ministero degli alloggi e degli affari sociali.

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: ESERCIZI COGNITIVI P. 1