In Questo Articolo:

Ciao, Abbiamo importanti lavori di ristrutturazione quando acquistiamo la nostra casa (non dovremmo nemmeno parlare di ristrutturazione dato che tutto è stato rifatto con l'eccezione delle pareti esterne in pietra). Come tale abbiamo fatto una doccia (classica, non italiana) con un piatto doccia relativamente piatto (4/5 cm). Questa doccia è circondata da faenza incollata su pareti in mattoni intonacate. Preciso che tutto il lavoro è stato fatto dai professionisti alla fine del 2009. Ma ora, scopriamo che dietro le partizioni di questa doccia non vi è alcuna infiltrazione d'acqua e non ispezionate la doccia più da vicino abbiamo notato molte crepe nelle giunture della maiolica o persino nei luoghi in cui il sigillo era sparito / era assente. Soprattutto alla connessione con il piatto doccia. Le conseguenze: bella infiltrazione d'acqua nel muro e pittura sull'altro lato del muro che inizia a blisterare e un'altra partizione che mostra splendide tracce di umidità Voglio conoscere i possibili rimedi con l'azienda piastrella. Ho contattato quest'ultimo una settimana fa e lei ha dovuto contattarmi di nuovo (sto aspettando...), la persona che ho ricevuto al telefono mi ha direttamente incriminato dicendomi che dovevo rifare i miei giunti in silicone ( che non ci avevo pensato, ma di fare un articolazione su un giunto di faience assente, è normale?). Per completare questa informazione: mi è stato detto dell'implementazione obbligatoria di una SPEC, ma non vedo nulla del genere sulla citazione o sulla fattura del mio piastrellista (a parte una menzione "blocco della doccia" ), sarebbe stato in grado di evitare l'infiltrazione (a priori no, ma non si sa mai). Nell'altro bagno avevo rifatto, il piastrellista (un altro) usava barre di tenuta, non sarebbe stato più giudizioso del piccolo sigillo in silicone?

Alla descrizione dei fatti, la società probabilmente non ha eseguito correttamente il lavoro. ilassenza di articolazioni favori infiltrazione, ma devi sapere che non è né terracotta né giunturesigillare la docciama sul supporto: mattoni, intonaco, intonaco, cartongesso, ecc.
In termini concreti, l'azienda dovrebbe, prima di posare le piastrelle, applicare a rivestimento sigillante sul pavimento e le pareti interessate dal spruzzi d'acqua. Questa azione primordiale è purtroppo a volte "dimenticata" da alcuni professionisti.
Allo stato attuale del danno rilevato, è necessaria una sola soluzione: rimuovere tutte le faience e riprendere il lavoro "nelle regole dell'arte"
Le opere che risale al 2009, la società dovrebbe intervenire nuovamente sotto la garanzia di dieci anni, anche se è un'apparecchiatura e non il lavoro principale. Mettere in default per effettuare una ripresa del lavoro sotto il difetto e la garanzia contrattuale. Rifiuta le riparazioni una tantum che farebbero risparmiare tempo all'azienda e (eventualmente) terminerebbero la garanzia.
Se la società nega i fatti, allora dovrà avviare un procedimento legale con il Tribunale di primo grado, con competenza per la chiave.

Sullo stesso tema

  • Domande / Risposte
    • Come risolvere i problemi di infiltrazioni d'acqua in una doccia?
    • Sigillare l'afflusso di acqua da una cabina doccia

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: Come applicare il silicone alla vasca da bagno - Tutorial Leroy Merlin