In Questo Articolo:

In questo articolo imparerai come riverniciare la tua tessera, tra consigli da conoscere ed errori da evitare.


iStock.com - JazzIRT

Non puoi sopportare il colore della tua tessera e vuoi ridipingerla? Niente di più facile! Sappi che tutte le piastrelle possono essere ridipinte, quindi è facile modernizzare le tue. In questo articolo ti diciamo i passi da seguire e gli errori da evitare per ridipingere le sue tessere!

1) Scegli i prodotti giusti

Per ridipingere le piastrelle nel tuo bagno, hai bisogno di una vernice specifica. In effetti, questo pezzo è speciale a causa del suo contenuto di umidità, di possibili spruzzi d'acqua, condensa... Se non scegli i tuoi prodotti, il rischio che la vernice non regga è grande. Evitare vernici all-surface! Prendere una tessera speciale e, se possibile, dipingere con finitura satinata o lucida. La finitura opaca farà meno e mostrerà l'acqua che spruzza.

2) Il materiale da avere

Per riverniciare la piastrella, è necessario iniziare una spugna di grandi dimensioni per pulire il pavimento o il muro. Avrete anche bisogno di un telone, nastro adesivo, vassoio di pittura, frullatore, pennello rechampir per angoli e giunture, un rullo e un pennarello per i giunti delle piastrelle.

3) Pulisci la piastrellatura

La pulizia della superficie da verniciare è il primo passo per capire quando si vuole ridipingere la sua piastrellatura. Prima di tutto, è necessario prima carteggiare la vernice esistente, manualmente o utilizzando una levigatrice elettrica. Questo passaggio è fondamentale affinché la vernice aderisca alle piastrelle. Rimuovere anche i giunti con un cutter se sono in silicone, o graffiarli. Li farai una volta che il dipinto sarà finito. Ora che la levigatura è terminata, lava il pavimento o il muro con dell'aceto bianco o con il bucato St Marc e se vedi tracce, strofinali con una spugna. Risciacquare e ventilare la stanza per un'asciugatura più rapida. Ora è il momento di proteggere i tuoi mobili, pareti, battiscopa o prese. Prendi il tuo telone e mettilo sulle aree da proteggere. Assicuralo con il tuo nastro adesivo. Metti anche del nastro sulle estremità delle piastrelle in modo che la vernice non trabocchi.

4) Inizia con il sottofondo

Il sottostrato consente alla vernice di aderire meglio alle piastrelle. Non saltare questo passaggio anche se il tuo dipinto dice "no sottopelo": il risultato durerà più a lungo. Scegli un sottofondo adatto per la piastrellatura. Prendi il vassoio e metti il ​​sottofondo che mescoli bene. Inizia applicandolo sulle estremità e sulle articolazioni usando il pennello rechampir. Quindi prendi il tuo rotolo e applica il sottostrato ovunque, stirando più volte. Attenzione! La posa del sottofondo è lunga. 24 ore dopo, puoi iniziare a dipingere.

5) Ultimo passo: il dipinto

Seguire le istruzioni sulla latta di vernice in quanto possono variare. In generale, inizia col dipingere gli angoli, le giunture, i cordoli usando il pennello rechampir. Per il resto, usa il rotolo e dipingi strisce orizzontali e verticali. Prima dipingi il fondo del tuo bagno in modo da non uscire! Per le piastrelle scure, si consiglia una seconda mano il giorno successivo. Se hai scelto una vernice bicomponente, può essere applicata entro un'ora. Non perdere tempo! Soprattutto, allunga bene la vernice in modo che il risultato sia liscio. Non sovraccaricare il rotolo se si sta ridipingendo il pannello del muro perché si avranno delle scentrature.

6) Fine

Con il tuo pennarello per le articolazioni, ora ti occuperai delle finiture. Pulisci i giunti delle piastrelle se non le hai rimosse perché non erano in silicone. Devono essere rifatti perché sono essenziali per evitare perdite. Applicare una prima mano sulla griglia, lasciare asciugare per un'ora e applicare una seconda mano. Non trascurare questo passaggio perché è importante per la bellezza della tua tessera. Ora che hai finito, devi aspettare 72 ore prima di poter usare di nuovo il tuo bagno!

7) Errori da evitare

Tra gli errori da evitare, c'è prima facie la scelta del tuo dipinto, che non dovrebbe essere fatto a caso. Educare se stessi! Non scegliere la vernice che non è specifica per le piastrelle ed evitare i primi prezzi. Leggere attentamente le etichette, poiché alcune vernici richiedono che un sottofondo aderisca alla piastrella. Controlla che questo indichi la piastrellatura come supporto possibile. Non dimenticare di aprire le finestre durante la verniciatura, perché la tua stanza non dovrebbe essere bagnata ma ben ventilata. Lavora alla giusta temperatura, vale a dire tra 15 e 20 gradi, e rispetta il tempo di esposizione del dipinto, altrimenti fai attenzione a spiacevoli sorprese! Infine, evita i prodotti abrasivi sulla piastrella perché potrebbero danneggiarla.


Istruzioni Video: Come pitturare le piastrelle