In Questo Articolo:

La casa passiva è una costruzione che consuma pochissima energia.

Una casa passiva è un edificio costruito e isolato in modo che quasi nessuna energia è necessaria per riscaldarlo e renderlo piacevole da vivere. Costruire una casa passiva implica prendere in considerazione quattro criteri fondamentali: struttura, isolamento termico, orientamento verso il sole e tenuta all'aria.

Cos'è una casa passiva?

Un progetto di energia
Si dice che una costruzione sia "passiva" quando sufficientemente isolata e progettata in modo che il calore emesso dal sole, dai locali e dagli elettrodomestici è quasi abbastanza per funzionare Una casa è considerata passiva quando consuma un massimo di 15 kWh / m² / anno. Anche se ha qualità simili a quelle delle case a basso consumo (BBC), bioclimatica, HQE® (alta qualità ambientale), autonoma o domotica, la casa passiva designa uno specifico tipo di costruzione, soprattutto in termini di consumo energetico. Pertanto, in una casa HQE®, l'attenzione è rivolta alla salute, al comfort e all'ambiente, mentre la casa passiva si concentra davvero sulla questione del dispendio energetico e può quindi essere costruita con materiali inquinanti. o non ecologico (anche se, per motivi di coerenza, ci occuperemo più spesso di costruire una casa passiva ecologica, compresa la scelta dei materiali).

Fabbisogno di riscaldamento molto basso
Tecnicamente, la casa passiva è definita da un fabbisogno energetico molto basso per il riscaldamento, consumo di energia primaria (come l'elettricità, il gas o la combustione di materia organica) meno di 120 kWh / m² / anno e una frequenza di surriscaldamento (quando l'aria interna supera i 25° C) che non supera il 10% del tempo nel corso dell'anno.
È soprattutto nel settore del riscaldamento che i risparmi nella casa passiva sono concentrati.
Per costruire una casa passiva, sarà quindi necessario cercare il più possibile di catturare l'energia del sole e le calorie emesse dal calore naturale del suolo. È inoltre necessario limitare il consumo di elettrodomestici, rinforzare l'isolamento termico e garantire il più possibile la tenuta stagna della casa (soppressione dei ponti termici).

isolamento

Per limitare l'uso di energia primaria per il riscaldamento, la casa passiva si basa su due principi:

  • ridurre al minimo il trasferimento di calore tra l'interno e l'esterno;
  • massimizzare l'uso di fonti di calore già presente.

La compattezza dell'edificio
Il primo principio applicato nelle case passive è quello della compattezza. Consiste nel raggruppare gli elementi della casa il più possibile in un blocco stretto e massiccio, al fine di minimizzare le perdite di calore sulle superfici esterne dell'edificio. Le case passive, ad esempio, sono spesso cubiche (o rettangolari) e a due piani (la costruzione al piano terra non è consigliata).

Un edificio perfettamente isolato
L'isolamento è un problema importante perché impedisce al freddo di entrare nell'edificio e alle fughe di calore. La casa passiva è quindi perfettamente isolata a livello di tutti i suoi muri (compreso il tetto).
Per una casa ecologica passiva, possiamo associare diversi materiali isolanti naturali come fibra di legno, ovatta di cellulosa o legno, vetro o lana di roccia. Sempre al livello del palo di isolamento, l'installazione di finestre con triplo vetro è spesso necessario. Buone finestre sono essenziali per ridurre al minimo il trasferimento di calore, perché anche con tripli vetri, la casa perde tre volte più calore alla finestra rispetto a una parete isolata.
il rimozione di ponti termici è un altro grosso problema. Ogni rottura del ponte (il luogo in cui l'isolamento è interrotto per consentire il passaggio di guaina, tubo, elemento strutturale o apertura) deve essere controllato e sigillato. La sigillatura viene eseguita utilizzando un nastro o una pasta appositamente progettata e utilizzando una membrana, che assicurerà la tenuta pur consentendo il vapore acqueo. Tutti i condotti e tubi che vanno e vengono fuori di casa (ad esempio per acqua ed elettricità) devono essere accuratamente isolati.

la ripartizione

Una volta che la casa è isolata termicamente e a tenuta d'aria, è necessario installare un sistema di ventilazione VMC (ventilazione meccanica controllata) per garantire aria sana alla giusta temperatura.
il VMC a doppio flusso ad alta efficienza Consentono di portare aria fresca e di far uscire aria calda dalla casa, riducendo al minimo la perdita di calore. L'aria interna attraversa l'aria esterna in uno scambiatore che trasferisce le calorie da una all'altra. Questo permette recuperare il 90% del calore contenuto nell'aria interna, e quindi non usare una fonte aggiuntiva di energia per riscaldare l'aria in entrata. I riscaldatori di rinforzo possono essere necessari in alcune stanze o se la casa si trova in un'area geografica in cui gli inverni sono lunghi e rigidi.

Utilizzare fonti naturali di calore

Essendo perfettamente isolata la casa, è possibile utilizzare gli input di calore naturale per riscaldare l'edificio. Quindi, l'uso di elettrodomestici e il calore rilasciato dai corpi rappresentano fonti significative di calore interno.
Tuttavia è il sole che fornisce alla casa passiva gran parte del suo calore, quindi bisogna fare attenzione guida la casa per beneficiare il massimo. Questo è chiamato "casa bioclimatica". Le finestre saranno posizionate preferibilmente verso sud e la faccia nord sarà la meno vetrata possibile. Al fine di non raggiungere temperature "tropicali" nella casa in estate, sarà anche necessario ridurre al minimo le finestre a est ea ovest dell'edificio.

Tradizionalmente, il riscaldamento rappresenta quasi 70% del consumo di energia di una casa In una casa passiva, questa proporzione è ridotto a meno del 5% e così è sul produzione di acqua calda sanitaria (il secondo polo più affamato di energia) che dovrà anche essere concentrato. L'uso di a scaldacqua termodinamico (che usa le calorie nell'aria, nell'acqua o nel terreno intorno alla casa) è un'alternativa ecologica ed a risparmio energetico. il scaldabagno solare, abbinato a un impianto fotovoltaico è un'altra opzione.

Sullo stesso tema

  • Consigli di fai da te
    • Scegliere un costruttore per costruire una casa
    • Scegliere un'azienda per lavori di ristrutturazione
    • Scegliere il costruttore della tua casa in legno
    • Gesti e attrezzature per risparmiare energia a casa
    • Comfort termico in casa
    • Come avere acqua calda
    • Come installare uno scaldacqua solare per pannelli solari?
  • Domande / Risposte
    • Come migliorare l'isolamento di una casa?
    • Come migliorare l'efficienza di un isolamento termico?
    • Come isolarti dal caldo?
    • Come stimare il livello di isolamento di una casa?
    • Come migliorare l'isolamento di un tetto?

Questo potrebbe interessarti


Istruzioni Video: Tecnologie e Comfort in una casa Classe A - Inizio lavori - parte 1