In Questo Articolo:

L'isolamento di una casa dall'esterno combina tutti i vantaggi in termini di prestazioni e conservazione dello spazio abitativo. Se un sito di questo tipo non è accessibile a tutti i fai-da-te, non è insormontabile finché si impara e si procede.
Grazie a David Dahler e alla società Bien-Être Matériaux (94)

Isolare una facciata.

Materiale necessario

  • piazza
  • Perfoburineur
  • martello
  • trapano
  • sega a mano
  • macinino
  • Sega circolare
  • Strumenti di muratore
  • impalcatura
  • Travi da 40 x 60 mm
  • Staffe metalliche (connettori telaio)
  • Caviglie e viti da caviglia
  • Profili di partenza (angoli base) e spicchi di gommapiuma
  • Pannelli isolanti flessibili
  • Pannelli isolanti rigidi e fissaggi (rosette e viti)
  • Pannelli di sughero espansi
  • Rinforzi angolari (angoli angolari per cartongesso)
  • Film in poliuretano, nastro adesivo
  • Rinforzo di mesh e rivestimenti traspiranti per il sistema ITE

difficoltà: 3/4
costocirca € 85 / m2 (non installato)
tempo: da 2 a 3 settimane (secondo la complessità del cantiere: numero di aperture, scala esterna...)

Costruzione in mattoni di Monomur.

Tra i numerosi vantaggi dell'isolamento esterno (ITE), troviamo principalmente l'eliminazione dei ponti termici, la conservazione dei volumi interni e, nel rinnovamento, l'assenza di impatto sugli spazi abitati. Questo è il caso di questa costruzione monomur brick che stava aspettando una "seconda" pelle.

Pannelli isolanti che combinano flessibilità e rigidità

Se l'isolamento esterno è spesso realizzato con isolanti sintetici (polistirolo espanso...), possiamo anche utilizzare prodotti di origine naturale, come qui fibra di legno. Disponibili in 122 x 60 cm e con uno spessore da 40 a 240 mm, i pannelli dei primi due strati sono flessibili. Il terzo strato è costituito da pannelli rigidi. Chiamati anche "pannelli isolanti in cartongesso", offrono inoltre una buona protezione acustica sia con bordi diritti (da 20 a 160 mm di spessore) che con scanalature e linguette (da 40 a 100 mm di spessore). ), come su questo sito. Quest'ultimo misura 132 x 61 o 262 x 120 cm. A questi due tipi di isolanti si aggiunge un terzo, implementato solo sulle tavole dei frutti di bosco: sughero espanso, in pannelli di spessore da 20 a 140 mm.
Sul cantiere, questa sovrapposizione di strati imposti per risolvere ilstruttura a spina di pesce direttamente sulla muratura. Il profilo che funge da griglia per roditori e destinato a supportare lo strato finale di pannelli rigidi viene quindi direttamente rivettato alle travi orizzontali che formano la base del dispositivo.

Materiali con buone prestazioni generali

I pannelli flessibili hanno un coefficiente lambda di 0,038 W / m2.K. Quella dei pannelli rigidi con lingua e scanalatura raggiunge 0,046 o 0,048 W / m2.K, a seconda del loro tipo. Infine, la lambda dei pannelli di sughero è 0,042 W / m2.K. Per la cronaca, lambda esprime la conduttività termica di un materiale indipendentemente dal suo spessore. Più è basso, più è isolante il materiale.

Impostazione del framework

Correggere il primo quadrato.

  • La duplicazione non dovrebbe mai essere in contatto con il terreno.
  • Disegna un segno di allineamento orizzontale a 10 cm di distanza da esso.
  • Trapano per sistemare il primo quadrato.

Posta il segno sull'altra estremità del muro.

  • Usando una linea di gesso, livella o fodera laser, portare il segno sull'altra estremità del muro.

Correggere le parentesi.

  • Correggi il tenendo le parentesi massimo ogni 70 cm.

Disegna la posizione del primo gallone verticale.

  • Allineare il primo chevron verticale contro la facciata (qui sul bordo di una baia).
  • Disegna la tua posizione.
  • Intervalli di posticipazione che risolveranno le seguenti travi. Questi intervalli (63 cm) corrispondono allo spessore di un chevron (4 cm) + la larghezza di un pannello isolante flessibile (60 cm) leggermente compresso.

Legare una linea per allineare le travi verticali intermedie.

  • Correggi il angolo verticale del gallone (sempre a 2 cm dal muro).
  • Legare una linea al segno precedentemente disegnato per allineare il segno galloni verticali intermedi.

Fissare le staffe delle travi verticali.

  • Fissare le staffe delle travi verticali ogni 63 cm.
  • Allineare ogni chevron dietro il cavo prima di avvitarlo contro il suo quadrato.
  • Ripeti queste operazioni nella parte inferiore del muro.

Controlla la planarità delle travi.

  • Le travi sono utilizzate per contenere i pannelli dei primi due strati e sostenere il terzo.
  • Controlla la loro planarità secondo la regola o con un buon livello.

Allineare il gallone sul bordo inferiore dell'architrave.

  • Una sezione chevron deve essere fissata di fronte a ciascuno architrave.
  • Tagliare il travetto alla lunghezza desiderata e allinearlo al bordo inferiore dell'architrave.
  • Sicuro con parentesi.

Suggerimento pratico
Quando un ITE viene implementato su muri che hanno già alcuni anni, una preparazione del supporto è essenziale. Oltre a eliminare le piante rampicanti, coinvolge pulire accuratamente le superfici (pulitore ad alta pressione). I muschi, i licheni e altri funghi dovrebbero essere trattati con un fungicida. Basta risciacquare con acqua pulita e lasciare asciugare bene prima di iniziare l'isolamento.

Posa di pannelli e profili

Disporre i pannelli tra i montanti.

  • Al fine di attraversare le articolazioni da uno strato all'altro, tagliare il primi pannelli in lunghezze di 80 cm.
  • Disporli tra gli importi.
  • Le cadute (40 cm) saranno usate per riempire gli spazi nel primo strato e iniziare il secondo.

Tagliare l'isolamento a destra delle staffe.

  • Nelle staffe ad angolo retto, tagliare l'isolamento (con la sega a mano o il cutter) di pochi centimetri. Altrimenti forma uno spessore extra che ostacola l'implementazione dei seguenti livelli.

Comprimi i pannelli in larghezza.

  • Continuare a stendere comprimendo i pannelli in larghezza e assicurandosi sempre di compensare le giunture.

Avvitare il profilo del motorino di avviamento.

  • Avvitare il profilo di partenza allineandolo con la base del primo chevron. Si ferma qui netto all'angolo tra le travi orizzontali e verticali, sulla soglia della porta.

Separare i profili con un pad in schiuma.

  • I profili di alluminio tendono ad espandersi con la temperatura. Durante il loro splicing, separali con un cuneo di schiuma.

Tagliare i profili a 45° negli angoli interni o esterni.

  • Su entrambi i lati dei tavoli dell'alloggiamento, i profili vengono tagliati a 90°.
  • D'altra parte, negli angoli in entrata o in uscita, vengono tagliati a 45°.

Annidare i pannelli rigidi.

  • il pannelli rigidi sono dotati di scanalature e linguetta. Possono quindi essere annidati in entrambe le direzioni (laterale e longitudinale).
  • Assicurati di stringere loro.

Fissare i pannelli rigidi con rosette avvitate.

  • Fissare i pannelli rigidi (terzo strato) usando rosette avvitato nei galloni verticali del telaio.
  • Fornire da 5 a 6 elementi di fissaggio per pannello.

Avvitare le rosette a più di 3 cm dai bordi.

Suggerimento pratico
Avvitare le rosette a più di 3 cm dai bordi in modo che aderiscano completamente al pannello. Premere le viti abbastanza per affogare le rosette sotto il rivestimento.

Realizza i tagli con una sega circolare.

  • Fornire una sega circolare per ritagli (fine della fila, lato della baia...).
  • Attenzione alla polvere: indossare una maschera, lavorare all'aperto o collegare un aspirapolvere.

Utilizzare un martello per adattarsi ai pannelli.

  • Per la posa delle seguenti file, è necessario utilizzare un martello (colpendo un cuneo) per ottenere un perfetto incastro dei pannelli.

Controllare regolarmente l'orizzontalità dei pannelli.

  • Alla fine della riga, misurare la larghezza da coprire con il ultimo pannello.
  • Tagliarlo, presentarlo e sistemarlo come i precedenti.
  • Controllare regolarmente l'orizzontalità.

Controlla l'orizzontalità da un lato all'altro di un'apertura.

  • Il controllo orizzontale è anche essenziale da un lato all'altro di un'apertura. Pianifica di avere un livello sufficientemente lungo o metterlo su un righello di alluminio.

Sand i bordi dei pannelli rigidi.

  • Abbastanza fragile, i bordi dei pannelli rigidi mostrano spesso segni di scoppio. Fateli scomparire levigando con a foglio abrasivo grano medio (120).

Metti una piccola quantità di mastice sulle teste delle viti.

  • Depositare il valore di a stucco o colla di nocciola su ogni testa della vite.

Applicare uno strato sottile di gesso sul piatto.

  • Applicare sul piatto a strato sottile di intonaco per sfocare l'area che circonda ogni rosetta.

Raddoppiamento di bacche

Taglia i pannelli di sughero con una sega a mano.

  • il dipinti di baia sono raddoppiati con pannelli di sughero tagliato a misura, sega a mano o circolare.
  • Inizia con il pannello da sistemare sotto l'architrave.

Applicare la malta adesiva sotto forma di borchie sul retro del pannello.

  • Rovinare il colla per piastrelle e applicarlo sotto forma di borchie sul retro del pannello: nella sua metà posteriore (lato architrave).

Nella parte anteriore, avvitare il pannello al gallone del telaio.

  • Nella parte anteriore, il pannello è avvitato sul gallone del telaio. Fare attenzione a non ostruire le prese d'aria nella traversa superiore del telaio.
  • I pannelli sono saldati e fissati con rosetta.

Equalizza il bordo dei pannelli di sughero con la malta.

  • Ripeti le operazioni precedenti ai lati del tabellone. Se il bordo di un pannello è un po 'irregolare, orientarlo piuttosto sul lato della carpenteria.
  • La malta utilizzata per incollare i pannelli di sughero serve anche a guarnire e uniformare il loro bordo anteriore e ad unire le tavole di fibra.

Rinforza i bordi con rinforzi angolari.

trucco
Intorno a matrici di baie, nonché su qualsiasi altra angolazione in uscita, rinforzare i bordi con rinforzi d'angolo. Le loro ali perforate sono parzialmente incorporate nella colla.

Facciate ad incastro

Applicare il rivestimento sulla piastra dentellata dal fondo della facciata.

  • applicare ilrivestimento al piano intagliato dal fondo della facciata.
  • È possibile lavorare contemporaneamente a più per coprire più velocemente la facciata su tutta la sua altezza.

Avviare lo stabilizzatore a filo con il bordo del muro.

  • Avviare ilinterlining sul bordo di un muro e il più in alto possibile: in linea di principio a filo del tetto.

Tagliare la rete di rinforzo alla taglierina a filo con i profili di partenza.

  • Srotolare il maglia di rinforzo a terra.
  • Tagliarlo al cutter a filo con i profili di partenza.

Applicare la rete sul rivestimento fresco.

  • Applicato sull'intonaco fresco, la rete aderisce direttamente al muro.
  • Data la sua finezza, è annegato senza problemi nel rivestimento durante la mascheratura.

Marouflage con un piatto.

  • il marouflage è fatto con un piano o con un coltello molto largo (per intonaco spruzzato).
  • Non c'è bisogno di premere forte: l'intonaco deve solo scorrere attraverso la rete della rete.

Equalizza il piatto sfuso.

  • Quindi pareggia con lo stamina ampio e flessibile.

Rivestire gli angoli della facciata.

Info +
il angoli di solito sono coperti da ogni lato. Se questo non è il caso, la connessione viene effettuata coprendo la parte anteriore o precedente della rete su 10 cm prima della marmorizzazione e del rivestimento.

Applicare il rivestimento decorativo sulla facciata.

  • Con ilricoperto di marouflageè possibile dividere il lavoro...
  • Ma non con ilrivestimento decorativo o il pittura, che deve essere applicato contemporaneamente su ciascuna facciata.


Istruzioni Video: Fasi di posa del Cappotto Corazzato ®