In Questo Articolo:

A seconda della distanza tra la strada e la casa, la connessione della rete pubblica al contatore della casa viene leggermente modificata. Zoom su questo dettaglio tecnico che è importante.

Collegamento al contatore elettrico pubblico

Due tipi di connessione

La connessione tra la rete di distribuzione pubblica e il punto di partenza dell'alimentazione di una singola installazione può essere effettuata in due modi: in aero-underground (caso # 1) o underground (caso # 2).

  • Nell'aero-underground, la rete pubblica è aerea, ma entra nel sottosuolo del dominio privato.
  • Nel sottosuolo, la connessione è interrata fino al punto di consegna.

connettersi alla rete pubblica

Il principio di una connessione alla rete

Una connessione alla rete di distributori di elettricità non è né più né meno di derivazione individuale realizzato dalla rete di distribuzione pubblica. Questa derivazione deve tuttavia essere integrata da elementi necessari per la sicurezza e il conteggio. Include a scatola dotata di un CICC (interruttore automatico principale) dotato di fusibili (questo dispositivo di protezione serve in particolare per la disconnessione della connessione), un contatore elettronico, un dispositivo di interruzione dell'abbonamento o derivazione dell'AGCP (dispositivo generale di interruzione e protezione) o dei cavi collegamento tra la deviazione e la casa.
La norma NF C 14-100 regola la connessione della rete elettrica alla singola casa. Riguarda solo il distributore di energia in modo che la connessione sia effettuata nello stato dell'arte, a monte del quadro elettrico. NF C 14-100 si ferma quindi all'arrivo del CICC, mentre il NF C 15-100 subentra all'uscita del CICC per dettare la corretta implementazione della rete che equipaggia la casa e i suoi annessi (fienile, garage, giardino...).

Il collegamento elettrico è fornito da un cavo interrato, protetto da una guaina corrugata rossa (TPC) e identificato anche da una griglia di avviso rossa.

Seppellire una guaina elettrica

Collegamento elettrico: due configurazioni

Se l'enclosure ERDF situato all'interno del confine della proprietà si trova entro 30 metri dal contatore, viene fornito con un interruttore automatico singolo (CCPI) e una casella remota di comunicazione dati (o teleassistenza). Il contatore di energia e l'interruttore generale (AGCP) vengono quindi installati all'interno della casa. Quest'ultimo, che consente uno spegnimento di emergenza dell'alimentazione generale, deve essere sempre di facile accesso.
A più di 30 m di distanza (vedi diagramma a lato), il punto di consegna materializzato dall'AGCP non è più nella casa, ma nel limite di proprietà. Lo standard NF C 14-100 che si ferma a questo limite, la connessione tra il cabinet e la casa deve essere conforme allo standard NF C 15-100.
La realizzazione del lavoro di collegamento è a spese dei proprietari e il costo è calcolato in base alla distanza da percorrere. In generale, il distributore eroga una tensione di 230 volt in fase singola, oltre alla terra, un neutro con una fase. Più raramente, può fornire una tensione di 400 volt in trifase. Il cavo è quindi sempre composto da un neutro, ma di tre fasi.

Regole specifiche in base ai luoghi
Quando l'abitazione si trova a più di 30 m dalla strada, sulla linea di proprietà sono installati due box separati: uno dedicato al CICC e al telesportatore e l'altro all'interruttore automatico AGCP e il contatore. Un interruttore di circuito aggiuntivo è posizionato in testa al quadro elettrico, all'interno della casa, per consentire uno spegnimento di emergenza.

Schema di collegamento elettrico dominio pubblico e privato


Istruzioni Video: Guida Windows 8 Pro - Come collegare il PC alla rete via cavo oppure in Wi-Fi