In Questo Articolo:

Gli eredi sono gli eredi del defunto che hanno diritto a beneficiare della riserva ereditaria. Questa riserva è parte del patrimonio che deve essere condiviso equamente. In caso di disuguaglianza, gli eredi riservatari hanno il diritto e il potere di rivendicare la loro quota in pieno. L'ammontare di questa riserva dipende dalla situazione del defunto.

Riserva ereditaria e quota disponibile

Quando parliamo patrimonio ereditario, è importante fare la differenza tra la riserva e la quota disponibile. La riserva è la quota minima di eredità a cui hanno diritto i vari eredi. La quota disponibile è la parte del patrimonio che non è riservata ai riservisti degli eredi. Hanno il potere di rinunciare alla loro parte se lo desiderano, o di intraprendere azioni legali per far rispettare i loro diritti. Il defunto ha il diritto di lasciare in eredità la quota disponibile alla persona di sua scelta (genitore o no). Alla data del decesso, la riserva e la quota sono valutate tenendo conto delle donazioni passate.

Chi sono gli eredi riservatori?

Gli eredi sono gli eredi che beneficiano della riserva ereditaria. Quando il defunto ha figli, sono gli eredi della prenotazione. Sappi che la legge non fa alcuna differenza tra bambino naturale, legittimo, adottato o adultero riconosciuto. Sappi tuttavia che, in caso di adozione semplice, il bambino adottato non è un erede riservato ai suoi nonni.
In assenza di una prole viva, questo è il coniuge superstite che è considerato un erede legale e non può essere diseredato. Gli ascendenti (genitori e nonni) non sono eredi.

Quantità di riserva ereditaria

L'ammontare della riserva ereditaria è l'ammontare dell'eredità che dovrà condividere tra loro equamente gli eredi che riservano. Tale importo dipende dalla situazione familiare del defunto e implica allo stesso tempo l'importo della quota disponibile. Se il defunto ha un figlio, l'ammontare della riserva è pari alla metà del suo patrimonio e la quota disponibile per l'altra metà. Se ha due figli, la riserva è composta da due terzi del suo patrimonio (un terzo della quota disponibile) e se ha tre o più figli, i tre quarti del suo patrimonio sono riservati agli eredi la quota disponibile).


Istruzioni Video: Delitti di famiglia - St.4 Ep.1