In Questo Articolo:

Isolamento dall'esterno grazie a un rivestimento segnalato

L'isolamento con il rivestimento riportato è una delle tecniche comunemente utilizzate per rinforzare l'isolamento delle pareti di un edificio dall'esterno, sia in nuove costruzioni o incluse in un progetto di ristrutturazione. Una tecnica ricca che offre diversi metodi di implementazione possibili con un principio di base molto semplice: aggiungere uno o due strati aggiuntivi di isolamento utilizzando un rivestimento. L'aspetto della facciata viene modificato, è ovviamente necessario chiedere il permesso prima dell'inizio del lavoro.


Presentazione e principi di isolamento grazie ad un rivestimento aggiuntivo:

L'isolamento del rivestimento riportato è diviso in due parti distinte, da un lato, una struttura che struttura l'edificio e, dall'altro, una pelle esterna chiamata anche pelle. Il rivestimento utilizzato per questo tipo di isolamento può essere tradizionale o meno. I tradizionali rispondenti allo standard DTU mentre i non tradizionali devono prima essere soggetti ad un parere tecnico che definisca le condizioni di implementazione da applicare.

Isolamento dall'esterno grazie a un rivestimento segnalato: isolamento

Le pelli del rivestimento tradizionale sono realizzate con piccoli elementi e possono essere ad esempio in ardesia, terracotta, cemento o semplicemente legno. Non tradizionali, possono avere pelli di pietra, ceramica, laminato o persino malte di resina con una cornice che può essere anche legno come il metallo. Si noti che il telaio in legno, tradizionale o non tradizionale, può essere trattato contro l'umidità o l'attacco di insetti a seconda della natura del legno utilizzato.

Guadagni d'isolamento e principali tipi di rivestimento riportati:

Isolamento dall'esterno grazie a un rivestimento segnalato: rivestimento

Esistono diversi tipi di rivestimenti segnalati tra i quali si distinguono in particolare quelli con singola rete e quelli con doppia rete. Le doppie grate sono coperte da licci o stecche aggiuntive che vengono inserite tra le travi e il rivestimento finale. Inoltre, la disposizione dell'isolamento può anche variare. L'isolamento in uno strato può essere posizionato tra le travi o sotto. L'isolamento a due strati può combinare i due o mantenere i due strati isolanti dietro le travi, come nel caso dell'isolamento della plancia con due strati di pannelli in fibra di legno.

Dal punto di vista delle prestazioni, l'isolamento grazie ad un rivestimento aggiuntivo offre un buon rendering tanto dal punto di vista termico quanto acustico. Questo, senza rompere l'inerzia termica iniziale del muro per isolare come avviene quando l'isolamento dall'interno. Al contrario, l'inerzia è persino aumentata. Per un rivestimento isolante montato su una mensola da un muro di mattoni di 17,5 cm di spessore fatto di argilla con uno strato di lana minerale da 20 cm, il coefficiente U ottenuto è stimato a 0, 17 W / m2.K. Lo spessore dell'isolamento utilizzato e la costituzione della parete di base influenzano notevolmente il risultato finale.

Buoni usi di isolamento del rivestimento segnalato:

Isolamento dall'esterno grazie a un rivestimento segnalato: esterno

Per sostenere le prestazioni di isolamento del rivestimento riportato nel tempo, è essenziale disporre una lama d'aria tra l'isolamento e la pelle esterna della vostra realizzazione. Questo traferro ha un ruolo molto importante, perché è grazie a esso che il vapore acqueo proveniente dall'interno può sfuggire. Da dove una buona aerazione dei pezzi di legno della struttura rende inutile l'installazione di barriera al vapore in aggiunta e protegge dai danni dell'umidità.

D'altra parte, non deve esserci alcun traferro tra l'isolamento e la parete, altrimenti c'è il rischio di condensa all'interno della parete. Tuttavia, a seconda del tipo di pelle scelta, può essere utile coprire la superficie esterna delle travi con una striscia di tenuta.

Per il rivestimento con isolamento a due strati o parete della doga, è necessario pensare di installare una griglia di protezione metallica da posizionare lungo tutta la parte inferiore del rivestimento per evitare l'ingresso di roditori che potrebbero rischiare devastare.

Le travi del rivestimento sono fissate al muro secondo due pratiche. Il primo, il fissaggio diretto, è il più semplice da realizzare, ma può causare puntualmente ponti termici a livello delle travi. Il secondo, a staffa, distanzia le travi contro la parete e consente di scivolare sull'isolamento, riducendo i punti di attacco metallici puntuali dei ponti termici. Per la posa in due strati con staffe, l'ideale è spostare i pannelli isolanti in modo che le giunture non coincidano.


Istruzioni Video: come rendere una casa autonoma innovativa spendendo pochissimo!