In Questo Articolo:

Il quadro elettrico, chiamato anche pannello divisorio o modulare, è il corpo principale dell'installazione elettrica di una casa. Centralizza l'intera distribuzione di potenza e protegge i circuiti.

capisci il suo centralino

Per ogni famiglia il suo quadro di distribuzione elettrica

Il quadro di distribuzione garantisce una distribuzione sicura delle forti correnti di tutti i punti elettrici della casa (illuminazione, punti vendita, elettrodomestici, radiatori...). Alla fine viene integrato da una scheda di comunicazione che trasmette correnti deboli (telefono, Internet...).
Una scheda di distribuzione può contenere da 4 a 52 moduli posizionati su supporti metallici che vanno da una a quattro file. La scelta viene effettuata in base al numero di circuiti, al tipo di apparecchiatura da alimentare e alle dimensioni dei dispositivi da integrare.
Ad esempio, per un'abitazione compresa tra 35 e 100 m², il quadro elettrico comprende tre file.
Al momento dell'acquisto, è preferibile scegliere una tabella dal 20 al 30% più grande in caso di un'estensione successiva dell'installazione.
Il quadro elettrico è posizionato all'altezza dell'uomo per raggiungere rapidamente i comandi se necessario.
Parte essenziale e obbligatoria del quadro di distribuzione, l'interruttore differenziale rileva le perdite di corrente dovute a difetti di isolamento. Previene qualsiasi rischio di elettrocuzione tagliando immediatamente l'alimentazione della sua fila. Controlla gli interruttori automatici di divisione, che proteggono l'apparecchiatura dai cortocircuiti e dal surriscaldamento.

I moduli principali di un quadro elettrico divisionale

Modulo interruttore automatico

Interruttore automatico di derivazione

L'interruttore di derivazione (500 mA) interrompe l'alimentazione dell'intero sistema. Fornisce la connessione tra la rete del provider e la rete dell'abbonato. Di solito si trova proprio accanto al contatore del fornitore di energia: sulla linea di proprietà o all'interno dell'abitazione.

Modulo dell'interruttore differenziale

Interruttore differenziale

L'interruttore differenziale tipo A, AC o Hpi e una sensibilità di 30 mA è posto all'inizio di ogni riga ed è scelto in base all'intensità nominale dell'impianto (da 25 a 63 A).

Modulo interruttori divisionali

Interruttore automatico di divisione

L'interruttore di divisione visualizza un'intensità compresa tra 2 e 32 A in base all'apparecchiatura da proteggere.

Modulo di arresto modulare

Scaricatore modulare

Lo scaricatore modulare protegge tutti i circuiti elettrici.
Posizionato dopo l'interruttore di derivazione e collegato a terra, è altamente raccomandato. In più di un terzo dei dipartimenti, è addirittura obbligatorio. Il rischio di fulmine del dipartimento determina il suo potere di assorbimento: da 4,5 a 25 kA.

quadro elettrico pre-equipaggiato con moduli standard

Ci sono tavoli pre-equipaggiati con moduli standard.
Più semplici e veloci da installare, sono anche più costosi dei semplici tavoli da comporre.

Circuiti elettrici: quali protezioni?

Illuminazione, presa, cottura, scaldabagno, VMC, tapparella, riscaldamento, pilotaggio,... quale sezione di conduttori prevedere e quale corrente massima da assegnare per interruttori e fusibili?

Quadro elettrico: consigli e consigli per installarlo: consigli

3. Riduci il consumo di elettricità: moduli di aiuto

Modulo releaser

Grazie a moduli specifici, è possibile ottimizzare il consumo di energia e automatizzare determinati compiti.

guardia di potenza

Lo scaricatore consente di sottoscrivere un contratto elettrico inferiore senza rischiare di far scattare involontariamente l'interruttore generale.

Se il consumo totale supera il contratto sottoscritto, taglia i circuiti non prioritari fino a un consumo compatibile con il contratto.

Modulo orologio programmabile

Orologio programmabile

L'orologio programmabile definisce le ore di funzionamento dei dispositivi (lavatrice, riscaldamento, illuminazione automatica...).

Modulo contattore giorno / notte

Contattore giorno / notte

L'interruttore giorno / notte accende i dispositivi durante le ore non di punta a EDF (ideale per uno scaldabagno).

Modulo timer

timer

Il timer consente lo spegnimento automatico dell'illuminazione dopo un tempo definito a monte (utile per le stanze meno utilizzate come il garage o la cantina...).

Modulo Interruttore orario

Interruttore orario

L'interruttore orario attiva automaticamente una luce temporale fissa.

Modulo interruttore crepuscolare

Interruttore crepuscolare

L'interruttore crepuscolare accende automaticamente una luce al tramonto (grazie a una fotocellula posizionata all'esterno).


Istruzioni Video: Quadro elettrico..com'è fatto e come collegarlo