In Questo Articolo:

Dalle demolizioni, travi e travetti di quercia, nelle mani esperte di Hubert LE METTE, prendi vita sotto forma di questo affascinante stile da tavolino "monastero".

Un tavolino in legno riciclato

Livello: confermato
Realizzazione: 80 ore
Costo: ca. 239 €
Equipaggiamento minimo: legno combinato, sega circolare e circolare, levigatrice a nastro e vibrazione

Vedi il piano di questa realizzazione (in pdf): Un tavolino da caffè: il piano

Questo tavolino si differenzia leggermente dallo stile originale per l'aspetto dei suoi montanti, lavorato su quattro lati e non ruotato. Il vassoio è realizzato con lame di un vecchio pavimento.

Seleziona il legno

I boschi sono tutti recuperati, dobbiamo scegliere le parti migliori. Per mancanza di una soluzione interessante, è possibile acquistare blocchi di segheria in una benzina abbinata ai vostri mobili. Addebiterai gli elementi con un sovrapprezzo, senza dimenticare di aggiungere la lunghezza dei tenoni.

Assemblare i pannelli di riempimento

Assemblare i pannelli di riempimento

Per semplificare il lavoro, il telaio è realizzato per primo. I sei pannelli di riempimento sono montati a passo per dare loro il tempo di asciugare, prima di formattare e scanalare.

Disegna e taglia gli importi

Disegna e taglia gli importi

La base ha due importi, ciascuno associato ad una croce alta e un "zoccolo", tutti collegati da una barra longitudinale chiamata"poggiapiedi".

Le quantità sono costituite da un chevron a sezione quadrata. Il loro profilo è disegnato su due facce contigue fornendo una lunghezza di riserva ad entrambe le estremità per i tenoni. I ritagli sono realizzati con sega a nastro, seguendo il modello e utilizzando un modello di compensato.

Lavorare i volti dei montanti

Lavorare i volti dei montanti

Le quantità vengono tagliate in quadrati da 120 x 120 mm e portate a una sezione piallata di 110 x 110 mm. Le quattro facce sono disegnate usando un modello di compensato da 8 mm. Vengono prima tagliati con il nastro, il più vicino possibile al layout, su due lati opposti. La lavorazione delle altre due facce è un po 'più complessa poiché la traccia è stata parzialmente rimossa. Per comodità, punta il modello su una delle facce segate e una goccia di compensato sotto la faccia opposta. Quindi posizionare la caduta di compensato sul tavolo della macchina e segare seguendo il contorno del modello per ottenere le facce rimanenti.

Visto e regolare i tenoni

Quindi rimuovere la segatura con grattugia e carta vetrata più fine e più sottile, che richiederà un po 'di pazienza... I tenoni sono anche fatti con sega a nastro e terminano manualmente da adattandoli alle mortase di cravatte e zoccoli. Attenzione: per questi, i tenoni vengono deportati di 10 mm verso l'esterno rispetto all'asse longitudinale, in modo da poter posizionare quelli del poggiapiede.

Taglia gli zoccoli

Taglia gli zoccoli

Il taglio smerlato degli zoccoli è più semplice da realizzare. E quando si disegnano i contorni, è possibile individuare le posizioni esatte delle mortase da scavare. Attenzione, quello per la quantità è sfalsato di 10 mm verso l'esterno, per fare spazio per l'alloggiamento del tenone del poggiapiedi della barra.

Chantourner e finisci gli zoccoli

Chantourner e finisci gli zoccoli

Con una sezione di 80 x 120 mm, gli zoccoli sono affilati con un modello e rifiniti allo stesso modo dei montanti. Ricevono due mortase: una superiore di 50 x 90 mm (destinata alla quantità) l'altro lato di 30 x 40 mm (per la barra), ciascuna di 42 mm di profondità. Se non hai una mortasa, puoi scavare perforando una serie di fori di tengeant e terminando con uno scalpello.

Montare la base

Montare la base

Le parti che costituiscono la base vengono montate in bianco come e quando si lavora per la verifica e l'eventuale correzione. La base viene quindi assemblata e messa sotto pressione, quindi i collegamenti sono rinforzati da tasselli quadrati.

Assembla traversine e barra

I binari superiori e il bar sono travi semplici. Il primo, con una sezione di 30 x 100 mm, ha una mortasa aperta di 40 x 60 mm mentre la barra, 50 x 60 mm in sezione, riceve alle estremità un tenone spesso di 30 x 40 mm e 40 mm di lunghezza. Tutte queste parti sono incollate e montate in pressa: durante l'assemblaggio finale, saranno più pegging (tasselli di legno quadrati da 10 mm per il vassoio e la base e metallo per la barra).

L'altopiano

Consiste in un telaio con sei scomparti ciascuno riempito con tante assi del pavimento. Questo telaio comprende una cinghia formata da due elementi longitudinali e due traverse, all'interno delle quali sono disposte traverse mediane e trasversali. Tutte le connessioni sono fatte da tenoni e mortase che saranno, come la base, ancorate dopo il montaggio.

Fabbricare e riempire la cornice

Il perimetro interno di ciascun telaio riceve una scanalatura di 10 x 10 mm e una profondità di 15 mm. Prima di costituire i pannelli di riempimento, la linguetta e la scanalatura originali delle pale sono state progettate per assemblarle correttamente, l'operazione è possibile sia con più scanalature, sia con scanalature e false lingue (secondo la vostra attrezzatura). Una volta assemblati e dimensionati per i telai, i pannelli sono scanalati alla periferia (10 x 10 x 15 mm) per unire al telaio utilizzando false linguette di compensato. Questo metodo è preferibile ad una connessione per striscia periferica, poiché è più facile ottenere buone dimensioni della rientranza.

Vai a vuoto

Prima di incollare, procedere a un assemblaggio vuoto. Nell'assemblaggio finale, non piegare le linguette perché ogni pannello deve rimanere libero nelle sue scanalature. Lasciare asciugare tra i morsetti, senza dimenticare di inserire trucioli di legno, per evitare di marcare le parti.

Montare e lasciare asciugare

Montare e lasciare asciugare

Il vassoio assemblato viene premuto fino a quando la colla è asciutta. L'istituzione di calli martiri evita la marcatura dei pezzi. Gli elementi longitudinali della cintura sono livellati dopo l'incollaggio.

Carteggiare il vassoio

Carteggiare il vassoio

Dopo aver rinforzato le connessioni con i perni, la piastra viene levigata finemente. Un piccolo smusso di 1 x 1 mm è stato realizzato sui bordi interni per nascondere la rimozione del legno nel tempo.

Metti il ​​vassoio in posizione

La piattaforma viene quindi posizionata sulla base e mantenuta in posizione mediante due catenacci Ø 8 x 60 mm. Prevedere fori leggermente più grandi per consentirgli di "muoversi" nel tempo e stringere moderatamente.

Collegare la base e il vassoio

Collegare la base e il vassoio

Il collegamento della base con la piastra è effettuato da un bullone di bloccaggio impegnato in fori previsti a tale scopo, gli elementi fissati saldamente su un piano di lavoro piano.

finiture

Ogni pezzo è già stato levigato prima di essere assemblato e ancorato. Una nuova levigatura è necessaria per eliminare qualsiasi segno rimanente, senza spingerlo troppo: alcuni piccoli difetti residui daranno al mobile un carattere rustico. Per questo motivo, gli angoli e i bordi sono tagliati irregolarmente con la raspa. Dopo la depolverazione, i boschi ricevono una tonalità con acqua (qui, quercia chiara), seguita da due mani di vernice priva di raso (aspetto di legno cerato) intervallata da una sgranatura di lana d'acciaio 000.

Sand e vernici il tavolo

Sand e vernici il tavolo

Dopo l'asciugatura, il tavolo viene nuovamente levigato e accuratamente spolverato. Riceve quindi la sua vernice di finitura, in due strati con una sgranatura intermedia.

Attenzione per il legno!

Se il legno utilizzato proviene da un recupero (travi e travicelli in rovere, parquet vecchio) è necessario uno smistamento severo. Presta particolare attenzione alle vecchie unghie, spesso rotte e annegate in profondità.


Istruzioni Video: ✔️ Tavolino in legno, Come costruire un tavolino da salotto