In Questo Articolo:

]Definisci il tuo progetto di pittura

Prima di rimboccarti le maniche e iniziare a dipingere, è meglio prepararsi a determinare le tue esigenze e pianificare tutto ciò di cui hai bisogno. Per guidarti nel tuo progetto, HandymanDuDimanche ti invita a definire e pianificare per non lasciare nulla al caso!

Passaggio 1: definire le competenze richieste.

Relativamente accessibile, la pittura è un lavoro che richiede pazienza, cura e metodo.
Per ridipingere alcuni muri, non è necessario il CAP di Painter!
D'altra parte, soffitti, scale o facciate richiedono tempo e attrezzature specifiche. Se non ti senti in grado di soddisfare una di queste condizioni, è meglio andare in un'azienda specializzata per questo lavoro specializzato o ottenere aiuto da una persona competente.

Passaggio 2: definire i tempi di costruzione e il lavoro necessario.

Tra preparazione, verniciatura e conservazione, il tuo lavoro può essere molto più lungo del previsto!
Prima del lavoro del pittore, dovrai preparare il supporto, che a volte richiede buone ore di lavoro, specialmente se è in cattive condizioni!
Per ridisegnare una stanza di medie dimensioni conta circa due giorni o tre, il tempo da dedicare e soprattutto lasciare asciugare i diversi strati.
Non devi essere sette per ridipingere una stanza di medie dimensioni. Per velocizzare le cose meglio lavorare in coppia. Tuttavia, è abbastanza possibile ridipingere una stanza da solo.

Fase 3: quando iniziare la costruzione

Per ridurre il tempo di asciugatura, è consigliabile verniciare in estate. Per quanto riguarda il lavoro all'aperto, è meglio evitare giorni di pioggia, vento e sole.

Passaggio 4: definire gli strumenti necessari.

Qualunque sia il tipo di pittura, è necessario fornire alcuni strumenti di base come: teloni, vecchi vestiti, spazzole e rulli adatti, un camion da pittore, spatole, nastro adesivo...
Per lavori all'aperto e / o altezza considerare sgabelli o impalcature.

Passaggio 5: definire e scegliere i prodotti e i materiali necessari.

A seconda del pezzo da ridipingere, scegli il tipo di vernice. I poliuretani lisci e omogenei sono ideali per pavimenti e materie plastiche. Gli epossidici (o epossidici) hanno un potere coprente eccellente e possono essere puliti rapidamente. Sono quindi raccomandati per parcheggi o magazzini. Le vernici a base di glicerolo sono consigliate per le stanze molto umide di tipo cucina o bagno. Come per gli acrilici, sono adatti a tutti i tipi di superfici e si applicano facilmente.
Quindi devi scegliere la finitura: lucida opaca o satinata.
E infine il tipo di applicazione: rullo, pennello, spugna, pistola, pennello...

Passaggio 6: stima il budget.

Se hai bisogno di investire in nuove attrezzature e strumenti, conta almeno 50 euro.
Per quanto riguarda la pittura stessa, tutto dipenderà dalla qualità e soprattutto dalla quantità sapendo che una pentola di un litro può costare in media tra i 15 ei 50 euro.

Step 7: da dove cominciare

Prima di iniziare, è meglio iniziare documentando te stesso. Troverete in rete una moltitudine di tutorial e informazioni:

Dipingere le fasce di colore.
Dipingi un muro.
Dipingi un muro esterno.
Dipingi di plastica
Dipingere le piastrelle
Dipingi il metallo.
Dipingi con la spugna.
Dipingere con la bomba.
Dipingi con una pistola a spruzzo.
Dipingere il legno
Stencil di vernice.

Quindi devi comprare l'attrezzatura e poi andare al lavoro!

Step 8: Le insidie ​​da evitare.

Per un lavoro di successo e finiture pulite, meglio non affrettarsi.
Per ridurre al minimo i segni del pennello, evitare apparecchiature costose.
Per limitare le imperfezioni, non lavorare mai su supporti sporchi o irregolari.
Se non proteggi tutti i tuoi mobili e tutti i tuoi pavimenti, finirai con forti macchie di vernice che devono essere rimosse!


Istruzioni Video: Da EPC Editore la soluzione professionale per creare i tuoi corsi di formazione