In Questo Articolo:

In vista delle innovazioni tecnologiche, non è facile identificare i criteri che determinano la qualità di un'installazione TV. Panoramica di cosa sapere prima di acquistare.

Come scegliere una TV collegata

Guardare la televisione rimane il primo hobby dei francesi. Ma oggi, con la profusione di marchi e modelli, la proliferazione di schermi e tecnologie, non è sempre facile fare la tua scelta e optare per una tecnologia piuttosto che un'altra.

La giusta distanza per guardare la TV

Comfort visivo dipende principalmente dalla distanza tra lo spettatore e lo schermo. La distanza ideale viene determinata in base alla diagonale dello schermo, alla tecnologia utilizzata e al formato visualizzato principalmente.
Quando si tratta di uno schermo Full HD, la distanza ideale è tra 2,5 e 3 volte la diagonale dello schermo, mentre la migliore risoluzione di uno schermo UHD (altissima risoluzione) alta definizione) consente di ridurre questa distanza a metà.
Quindi con uno schermo full HD 42 '' * la distanza ideale è di 2,65 m, mentre alla stessa distanza un display UHD con una diagonale di 52 '' è comodo.

qual è la risoluzione dello schermo?

La risoluzione di uno schermo.

Corrisponde alla definizione del display, cioè al prodotto del numero di punti moltiplicato orizzontalmente per il numero di punti nella verticale. Ultra HD (3.840 x 2.160 pixel) è un rendering 4 volte più dettagliato rispetto al display Full HD (1920 x 1090 pixel).

Un'immagine sempre più fedele

Il ritmo dell'innovazione televisiva rimane forte. L'avvento del 3D non ha portato al rinnovo della flotta previsto dai produttori, che ora si stanno concentrando su UHD o 4K (definizione dell'immagine digitale).
Sebbene siano modelli top di gamma, il loro prezzo diminuisce significativamente dal 2014. È possibile trovare schermi 4K, curvi o meno, a meno di 1000 €.
I TV LCD retroilluminati a LED con risoluzione HD (720 pixel) scompaiono a favore dei modelli Full HD (1080 pixel), che attualmente offrono il miglior rapporto qualità / prezzo (da 300 a 800 € tra 32 "e 46" " ), come gli schermi al plasma detonati OLED (diodi a emissione luminosa organici). Questi forniscono un'immagine più naturale e contrastante rispetto ai modelli LCD.
Dall'altra parte della medaglia, la vita delle piastrelle OLED è ancora troppo limitata (circa 40.000 ore) e il prezzo dei televisori che sono dotati di questi è molto alto (da 2.500 €).
Oggi i produttori stanno cercando di emergere facendo avanzare alcune specificità come la luminosità, il contrasto e la frequenza di scansione... dati difficili da apprendere dal profano. Tuttavia, si può presumere che una luminosità superiore a 400 Cd / m2, un contrasto che si avvicina a 2000: 1 e una velocità di aggiornamento dell'immagine maggiore o uguale a 200 Hz sono una garanzia di qualità.

Scegli la tua televisione HD

I televisori hanno un design sobrio ed elegante. Questo schermo LED Full HD / 3D da 40 '' è collegato (contenuto Internet, Netflix, servizio di accesso al programma dall'estero...), ha integrato moduli Wi-Fi e Bluetooth, oltre a comandi vocali... Panasonic CS630D Series. € 699.

Luminosità, contrasto, colori: ricerca del miglior equilibrio

TV: un'impostazione separata per ciascuna fonte

La qualità dell'immagine non dipende esclusivamente dal materiale, ma dipende anche dalle impostazioni effettuate. Quelle impostate di default raramente sono le migliori. Le impostazioni devono essere eseguite in modo indipendente per ciascuna fonte. Ci vorrà del tempo per eseguire le operazioni per tutte le porte (lettore DVD, scatola...). La regolazione viene effettuata nelle normali condizioni di illuminazione e dopo una mezz'ora di attesa in modo che la retroilluminazione sia stabile. È necessario iniziare disattivando tutte le impostazioni come miglioramento del contorno, riduzione del rumore... e concentrarsi sull'essenziale: luminosità, contrasto e resa cromatica.

La luminosità dello schermo

È raffinato scegliendo un'immagine con sfumature scure e supportata. La regolazione dovrebbe risultare in neri densi mantenendo i dettagli visibili.

Il contrasto

Al contrario, per migliorarlo, bisogna fare riferimento a una scena ricca di dettagli in toni chiari. Giocare con questa impostazione consente di visualizzare i dettagli anche in aree particolarmente luminose. Le immagini con troppo contrasto sono stancanti.

La tonalità

Per gestire i colori, è necessario regolare successivamente la tonalità, quindi la saturazione. Il più semplice è riferirsi a un viso, le cui sfumature ci sono particolarmente familiari, il che facilita le regolazioni. La resa cromatica non dovrebbe essere verde, rossa o blu.

saturazione

Una volta stabilito questo equilibrio, devi giocare con questo parametro per ottenere un aspetto naturale, un tono che non è né troppo pallido né troppo morbido.

Altri parametri di uno schermo TV da modificare con moderazione

I produttori offrono una miriade di altre impostazioni (riduzione del rumore, fluidità del movimento...) da gestire con parsimonia. Perché, difficili da gestire, possono degradare la qualità del tuo display.

Smart TV

Dalla gamma media, la stragrande maggioranza dei televisori è dotata di standard 3D e Smart TV (TV collegata). Alcuni addirittura dispongono di sistemi operativi reali (Android, Web OS, Firefox OS...) in grado di competere con scatole Internet o lettori multimediali, come Apple TV o Google TV.
Per goderselo, collega semplicemente il televisore a Internet tramite Wi-Fi o tramite un jack Ethernet o un adattatore CPL. È anche possibile scaricare applicazioni dedicate.
Tutti offrono accesso ai servizi di video on demand (VOD) come Netflix, Canalplay, OCS, ecc.
Sebbene gli schermi recenti di solito includano un'ampia connettività, differiscono da un modello e marchio all'altro. È particolarmente importante verificare la presenza di diversi jack HDMI ** (tra 1 e 5, a seconda del modello). Questa interfaccia audio / video è l'unica in grado di trasmettere sia l'immagine che il suono in alta definizione, essenziale per il collegamento di molti dispositivi (lettore Blu-ray, console di gioco, disco rigido multimediale, ecc.).
La maggior parte dei televisori ha in linea di principio una o più porte USB (tra 1 e 3). Questi possono essere utili per il collegamento di fotocamera, fotocamera, lettore MP3 o chiave USB.
Le TV di oggi sono tutte progettate per funzionare con un computer tramite un cavo HDMI, DVI *** (porta bianca) o raramente VGA **** (porta blu). Ciò consente di proiettare l'immagine del computer sullo schermo televisivo.
Per tutte le funzioni di rete (connessione a una casella Internet, condivisione di file, accesso alle applicazioni Web...), il televisore deve disporre di una presa Ethernet (RJ45) o un modulo Wi-Fi.
Quando sono certificati DLNA *****, i televisori possono accedere da remoto ai contenuti memorizzati sui PC di casa senza cavi.
Per poter collegare le vecchie apparecchiature (lettore DVD, videoregistratore, Xbox, PSP...), è necessario assicurarsi che il televisore abbia uno o più jack Scart (video classico) o almeno un connettore RCA **** ** Composto da ingresso video composito (giallo) e ingresso audio (rosso, verde e blu).
Infine, per fissare uno schermo alla parete, è essenziale assicurarsi che il supporto sia compatibile con lo standard VESA (sistema di montaggio a parete). Ci sono una moltitudine di kit di fissaggio nel commercio o vendita online, adatto a tutte le dimensioni e il peso dei televisori. Fisso, regolabile e inclinabile, anche motorizzato con telecomando, i prezzi vanno da 50 a 300 €.
* inch (1 "= 2,54 cm).
** Interfaccia multimediale ad alta definizione.
*** Interfaccia visuale digitale.
**** Array di grafica video.
***** Digital Living Network Alliance.
****** Radio Corporation of America.

Cosa devi sapere sul formato 4K

I contenuti 4K (film, videogiochi, programmi TV, ecc.) Che trarrebbero pieno vantaggio dagli schermi UHD ad alta risoluzione sono ancora praticamente inesistenti.
Gli studios e le catene si trasformano in formati che consentono una restituzione in 4K, ma sarà necessario attendere diversi anni per vedere questi contenuti arrivare nei cuori.
Sul mercato sono disponibili dischi Bluray masterizzati in 4K, che in realtà contengono solo 1080p Full HD ma provengono da una sorgente 4K.
Il futuro di questo formato potrebbe essere sul lato dello streaming. Youtube e Netflix offrono già alcuni contenuti 4K, mentre il secondo specifica che è necessario un bitrate di almeno 25 Mbit / s, il che significa concretamente che è necessario dotarsi di una connessione Internet in fibra ottica.
Per quanto riguarda la trasmissione televisiva, le infrastrutture in grado di trasportare UHD dovrebbero essere operative al più presto nel 2018!
Per promuovere i loro display UHD 4K, i produttori stanno sfocando le carte evidenziando le tecnologie di elaborazione delle immagini dei loro schermi che migliorano la qualità dei video Full HD. Tutto dipende dalla capacità di ogni schermo TV di mettere l'immagine HD (1.080 pixel) alla scala UHD (2160 pixel).
Tuttavia, questa conversione non esegue un miracolo, ingrandisce l'immagine 4 volte per adattarsi alla risoluzione UHD. Il guadagno in termini di qualità è particolarmente evidente su schermi molto grandi. Viceversa, in alcuni casi, la conversione può peggiorare la qualità delle immagini, specialmente quando si riproducono vecchi DVD o videogiochi. Per maggiori informazioni: commentca marche.net/contents/2200-la-4k

Schermo TV curvo

Schermo TV curvo Samsung

La prima TV curva (Samsung) lanciata all'inizio del 2014 costa oltre 6.000 euro! In poco più di un anno, i prezzi sono diminuiti drasticamente, come questo modello da 48 '' che presenta un curvo display UHD 4K, una serie di app e funzioni connesse (Wi -Fi Direct, condivisione mobile, 3D...). Samsung UE48JU6500. € 1.800.

Supporto a muro girevole

Compra un braccio articolato per la televisione

Questo kit del produttore tedesco Vogel's è adatto a modelli con una dimensione tra 40 e 65 "e un peso massimo di 30 kg. Può essere inclinato verticalmente fino a 10° e ruotare fino a 180°.
Vogel's Wall 2345. 199 €.

Smart player multimediale

WD TV Media Player di Western Digital

Dotato di un modulo Wi-Fi, questa piccola scatola consente di collegare uno schermo TV alla rete del focolare e di leggere a distanza i contenuti memorizzati sui computer (Mac o PC).
Western Digital WD TV. 89 €.

Il complemento sonoro

Philips Fidelio sistema audio

La finezza degli schermi piatti non consente loro di fornire un suono di buona qualità. Questo set è composto da un subwoofer wireless e una barra audio.
Philips Fidelio XS1. 500 €.

Che ne pensi di HD DTT?

collegare la TV con un cavo HDMI

Connettore HDMI
Per collegare un lettore Blu-ray 4K, è necessario acquistare un cavo HDMI compatibile con la definizione ultra-alta. Monstercable UHD 1,50 m 18 Gbps. $ 39,99


Istruzioni Video: OLED o LED? Parliamo delle differenze con due TV Sony