In Questo Articolo:

L'accoppiamento di acqua calda e riscaldamento è una pratica comune quando si riscalda con olio o gas. Tuttavia, questa pratica richiede l'uso della sua caldaia per tutto l'anno e promuove lo spreco di energia. Oggi esistono altre alternative più economiche ed ecologiche.

Perché combinare il riscaldamento con l'acqua calda sanitaria?

L'accoppiamento tra acqua calda sanitaria e riscaldamento è l'azione di utilizzare la stessa fonte di energia e lo stesso sistema per riscaldare l'acqua necessaria per lavare, pulire o lavare i piatti e riscaldare l'interno. della tua casa L'accoppiamento è una questione di scelta, ma è meglio scegliere questa opzione quando c'è un grande flusso d'acqua o se la tua casa è dotata di diversi bagni. In questo modo, l'installazione della tua attrezzatura sarà più semplice e ti farà risparmiare denaro e puoi risparmiare denaro utilizzando la stessa fonte di energia.

Come funziona l'accoppiamento per il riscaldamento dell'acqua calda?

Accoppiando acqua calda sanitaria e riscaldamento, avete la scelta tra avere acqua calda istantanea o accumulata. Per ottenere acqua calda istantanea, la caldaia riscalda l'acqua su richiesta e continuamente. Infatti, la caldaia si accende non appena si apre un rubinetto e questo, qualunque sia l'ora del giorno. Con questa opzione la caldaia funziona anche in estate e quindi consuma energia tutto l'anno. Nel caso di acqua calda accumulata, è necessario installare un cumulo. L'acqua della rete di riscaldamento, che circola nei radiatori o nel riscaldamento a pavimento, circola anche all'interno del pallone. In estate, il pallone può funzionare con elettricità o energia solare.

Alternative al giunto di riscaldamento dell'acqua calda

Per coloro che non desiderano utilizzare la propria caldaia o pompa di calore in estate, è anche possibile non accoppiare l'acqua calda sanitaria con il riscaldamento e riscaldare l'acqua calda attraverso uno scaldabagno a gas, un cumulo elettrico, uno scaldacqua termodinamico o di energia solare. Il pallone termodinamico è in realtà un normale cumulo dotato di una pompa di calore che produce acqua calda intrappolando le calorie nell'aria. Questo tipo di pallone, molto economico, ha un coefficiente di rendimento di 4, cioè produce 4 kW di acqua calda per 1 kW di elettricità consumata. Uno scaldacqua solare trasferisce il calore dai pannelli solari all'acqua immagazzinata nel serbatoio. Se non c'è abbastanza luce, può prendere il sopravvento una resistenza elettrica o una caldaia.


Istruzioni Video: COME FUNZIONA IMPIANTO SOLARE PER ACQUA CALDA 1