In Questo Articolo:

I piani in vetroceramica sono attraenti per il loro prezzo, meno eccessivo rispetto al prezzo dei piani cottura a induzione. Ma il costo del consumo energetico dei piani di cottura in ceramica potrebbe integrare questa differenza di prezzo. Cos'è esattamente? Concentrarsi sul consumo di un piano di cottura in ceramica.

Come conoscere il consumo energetico del mio piano di cottura in ceramica?

Il costo del consumo energetico di un piano di cottura in ceramica dipende dalla potenza dell'apparecchio e dal tempo richiesto per la cottura diversa. Per conoscere la quantità di consumo energetico di un piatto, è necessario

  • moltiplicare il potere del camino usato (su calore alto, medio o basso) dal tempo di cottura
  • e moltiplicare il risultato al costo dell'elettricità.

Oggi i cuochi hanno un'etichetta energetica che consente loro di conoscere in anticipo il proprio consumo di energia. Le stufe sono quindi collocate su una scala che va da A, minor consumo energetico, a G, maggiore consumo. Tuttavia, questo dispositivo non esiste ancora per i piani di cottura in ceramica da solo. Per approfittare di questo, dovrete andare verso piani di cottura in ceramica integrati in una stufa.

Qual è il consumo di un piano di cottura in ceramica?

È noto che il piano di cottura in vetroceramica è il piano di cottura elettrico più efficiente. Deve essere noto che più un piatto è veloce da riscaldare, meno ne consumerà. A questo proposito, i piani di cottura in ceramica sono più lenti delle loro controparti per raggiungere la stessa temperatura. Inoltre, la piastra riscaldante in ceramica radiante che irradia calore costante viene ampiamente utilizzata per la cottura a fuoco lento, ovvero per preparazioni che richiedono tempi di cottura più lunghi. Per consumare meno, ti consigliamo di optare per una piastra in vetroceramica dotata di caminetti radianti e caminetti alogeni.

Poco più tuttavia, il piano di cottura del piano cottura riscalda solo la zona di cottura. C'è nessuna perdita di calore ed energia. Un altro fatto: il piano in vetroceramica non richiede nessuna fornitura di gas, e quindi rimane più economico di una stufa a gas.


Istruzioni Video: Come scegliere il piano cottura? | I consigli di Stefania #5