In Questo Articolo:

L'assemblea generale in comproprietà, chiamata nell'attuale lingua AG, è obbligatoria almeno una volta all'anno. Ecco come avviene un incontro generale tra comproprietari...

La condotta di una comproprietà AG

La condotta di una comproprietà AG

Condominio Condominio AG

È importante ricordare che tutti i comproprietari che possiedono una proprietà nell'edificio sono convocati (indipendentemente dalle dimensioni della proprietà). Se un comproprietario non può essere presente alla GA, può essere rappresentato da un rappresentante di sua scelta. Va inoltre notato che i comproprietari che non sono aggiornati con il loro abbonamento possono essere esclusi dal voto.

Scelta del luogo

L'assemblea generale può aver luogo in una stanza adiacente alla comproprietà o ai locali professionali del sindaco. Il trustee assicura che la stanza sia ben illuminata e che ci sia un tavolo e sedie per accogliere tutti i partecipanti in modo confortevole. L'incontro inizia all'ora indicata nell'agenda. Le persone in ritardo possono comunque aderire all'AG.

timesheet

Prima di iniziare un GA, i comproprietari firmano un foglio di presenza. Il foglio di presenza indica il nome e l'indirizzo di ciascun comproprietario, nonché la quota che ha a sua disposizione (le tasse stabilite dai regolamenti di comproprietà). Anche i comproprietari che arrivano in ritardo possono votare, ma l'orario di arrivo deve essere menzionato sul foglio dei tempi. Il foglio di presenza sarà allegato al verbale dell'AG.

Elezione del presidente

L'assemblea generale inizia con l'elezione del presidente che sovrintende ai dibattiti. Viene anche nominato uno o due scrutatori o un segretario dell'ufficio. Il presidente eletto legge l'ordine del giorno e apre il dibattito.

ordine del giorno

Le domande poste all'ordine del giorno sono discusso uno dopo l'altro. I comproprietari devono decidere su tutti i punti senza eccezioni. Altre questioni non all'ordine del giorno possono essere affrontate in GA, ma non possono portare a una decisione oa un voto.

Il voto

I contitolari votano favorevolmente o respingono le proposte secondo le regole di maggioranza vigenti (2/3 dei voti e in alcuni casi la maggioranza assoluta). Possono anche effettuare prenotazioni su alcuni punti senza essere totalmente contrari. La votazione è per iscritto o per alzata di mano. Qualunque sia il metodo di voto scelto, deve essere trasparente e non anonimo. In effetti, è essenziale poter contare il totale di voti favorevoli, contrari o astensionisti "Secondo la quota di ciascun comproprietario per convalidare o meno la domanda.

la durata

La durata di una riunione generale di comproprietà dipende dalla dimensione dell'edificio, dal numero di lotti e dalla complessità delle domande all'ordine del giorno. Non è insolito per discussioni tempestose, anche aggressive, in alcuni condomini, specialmente quando le questioni sono finanziarie.


Istruzioni Video: Mondragone (CE) - Arrestato estorsore del clan Fragnoli (14.12.12)