In Questo Articolo:

Lungi dall'essere obsoleti, gli effetti decorativi hanno più che mai il vento nelle loro vele. Tanto più i rivestimenti strutturati "fuori moda", che danno il tono tornando ai materiali autentici delle decorazioni del passato.

Intonaci decorativi: gli effetti della materia

Rilievi o liscio

Gli effetti dell'aspetto tradizionale sono proposti in due varianti: gli effetti "a rilievo" dei materiali da classificare nella famiglia dei rivestimenti e il "liscio", più vicino ai dipinti e agli smalti. Per decorare questo pezzo, abbiamo scelto un intonaco colorato nella massa (Lutece Décoplâtre "paglia" di BPB Placo). È intenzionalmente applicato in modo "grezzo", per comporre rilievi e irregolarità della materia. Una cera finita ammorbidisce il suo aspetto giocando con fonti di luce.
Presentato come un "kit", questa patina è composta da tre diversi prodotti. Il primer primario (Lutece Prim, 60,97 € circa il secchio di 10 litri, da 30 a 200 cm3 di m2) consente all'intonaco di aderire al supporto. È particolarmente indicato su superfici porose e assorbenti: gesso o gesso, ad esempio. Colorato nella massa, l'intonaco (Lutece Décoplâtre, 15.24 € circa il sacco da 25 kg, da 8,5 a 15 kg per m2) è il rivestimento decorativo reale. Applicato in spessore (circa 5 a 10 mm), viene utilizzato su un mezzo conservato allo stato medio, senza l'obbligo di una preparazione pesante. È disponibile in dodici tonalità e contiene granelli di sabbia fluviale che gli conferiscono la sua particolare struttura. Una versione priva di sabbia conferisce un aspetto più liscio. Infine, la cera di finitura (Lutèce Décocire 190,56 € la lattina di 4 l, 300 g per m2 maxi) apporta un tocco caldo all'arredamento, proteggendone la superficie.

La preparazione del supporto

Lo spessore del rivestimento decorativo consente di ridurre al minimo il livellamento delle irregolarità e il riempimento dei fori. È importante trattare le crepe "vive" con un rivestimento calico e coprire le crepe più grandi. Questo, soprattutto, per limitare il consumo di rivestimento, anche se questo componente è il meno costoso del "kit".
Se la preparazione della superficie è abbastanza semplice, non è lo stesso per l'allegato che deve essere particolarmente pulito. L'elevato peso del rivestimento richiede un supporto perfetto. Altrimenti, potrebbe staccarsi dai piatti. I fondi o le lacche bloccati sono glassati a grana media, il fondo poroso o poroso viene trattato con un primer. Diluito in precedenza con acqua (1/3 di litro di prodotto per 2/3 di litro di acqua), si applica al rullo a setole medie o, meglio ancora, a uno spruzzatore a giardino pressurizzato. È recuperabile dopo dodici ore di essiccazione.

Miscelazione di gesso

Al momento dell'acquisto di grandi quantità, per garantire la coerenza dei colori, controllare che i sacchetti di gesso siano tutti della stessa fabbricazione, controllandone il numero di serie. In un grande secchio o secchio di plastica, a seconda della superficie da coprire, versare la quantità di acqua limpida consigliata sul foglio: 14 litri di acqua per un intero sacco da 25 kg. Utilizzando un agitatore montato su un trapano potente, creare un vortice nell'acqua, quindi versare delicatamente la polvere. Mescolare fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea. Se hai preparato una grande quantità di rivestimento, non lasciarti prendere dal panico, hai almeno 2 ore e 30 per applicarlo!

Gli effetti della materia nella pratica

Il principio di posa dipende dall'effetto finale desiderato. Qui, l'intonaco viene applicato con piccoli tocchi con una cazzuola grande, per dare un effetto "a scatti". È importante premere saldamente lo strumento per aderire al rivestimento e fissare uno spessore minimo di 5 mm (fino a 10 mm). Con ogni metro quadrato coperto, la superficie è livellata con il piano del truellel leggermente inclinato. Con grandi movimenti, sempre nella stessa direzione, per creare cerchi increspati e decorativi.
Per un effetto più uniforme, è possibile applicarlo anche direttamente alla cazzuola o alla cazzuola metallica. Posizionare sull'utensile uno strato omogeneo di intonaco e lasciarlo cadere sul muro premendo moderatamente per allargarlo con uno spessore costante. Puoi provare anche modalità di applicazione meno accademiche: pecore rotolanti o a nido d'ape, zipline, proiezione, o anche con entrambe le mani, ecc.
Sono ammessi tutti gli effetti strutturali. Qui, abbiamo applicato l'intonaco con la cazzuola approssimativamente. È volato due ore più tardi per tagliare i rilievi e rendere l'aspetto un po 'uniforme, pur lasciando le irregolarità: assegni, cavità, ecc. Ma la superficie può anche essere montata (con un fascio di scope per esempio), arrotolata con un panno, spazzolata, spazzolata o levigata con una piastra di acciaio inossidabile.

La finitura cerata

Aspetta almeno otto giorni prima di finire. Per semplicità, contare ventiquattro ore di essiccazione per millimetro di spessore dell'intonaco. Nella fase solvente, la cera si applica solo su una superficie perfettamente asciutta. Spennellate attentamente la parete di gesso per rimuovere i pochi granelli di sabbia. Per fare questo, utilizzare una spazzola di nylon semidura o una spazzola per ciarlatani. Vuoto per rimuovere la polvere finale.
Dopo aver energicamente agitato la lattina, versare la cera in un contenitore di plastica pulito. Molto gelificata, questa cera tixotropica ammorbidisce la birra e si applica senza problemi. Ma è imperativo remixare prima di ogni applicazione. Questo può essere fatto in diversi modi. Qualunque sia la tua scelta, non metterla mai in un "pacchetto" sul muro per distribuirlo in un secondo momento, otterrai solo effetti non uniformi e punti più scuri. Per lo stesso motivo, è meglio passare due strati sottili anziché uno spesso.
Per intonaci molto ghiacciati, la cazzuola in acciaio inossidabile fa miracoli. Dipingi con un pennello uno strato di cera sul piano dello strumento. Partendo dal basso e dando l'angolo più morbido possibile, applicare la cera sul supporto con un ampio movimento. Il recupero inizia sempre da un luogo già cerato. Lo sbiadimento con un pennello grande e asciutto equalizzerà lo strato. L'applicazione può anche essere eseguita con un pennello, un panno morbido o un guanto di pelle di pecora. Quest'ultimo metodo ha il vantaggio di un deposito uniforme di cera sul muro, accompagnato da un notevole risparmio di tempo.
Dopo un tempo di asciugatura variabile da due a ventiquattro ore a seconda dello spessore applicato, applicare una seconda mano. Se il risultato è soddisfacente dal primo passaggio, lucidare la cera con un guanto di montone o una spazzola morbida. Il solvente emana un odore persistente per diversi giorni. Inoltre, aprire sempre finestre aperte e ventilare la stanza il più a lungo possibile.

Colmare i difetti del muro

Colmare i difetti del muro

I difetti del muro più eclatanti - qui le tracce di un vecchio camino - sono pieni di intonaco o gesso. La cosa principale è riempire le lacune importanti per salvare il rivestimento.

Applicare il primer

Applicare il primer

Per ottenere buone prestazioni, è importante applicare il primer uniformemente su tutta la superficie. Compreso su vecchi dipinti, precedentemente sgranati con abrasivo grezzo.

Preparare l'intonaco

Preparare l'intonaco

Pronto a rovinare, l'intonaco colorato si riversa nell'acqua che è stata agitata con il miscelatore montato sul trapano. Aggiungere un po 'fino ad ottenere una pasta fluida che si attacca leggermente alla cazzuola (nuova!).

Rivestire il pannello

Rivestire il pannello

Iniziare ricoprendo la periferia del pannello da coprire: angoli verticali, battiscopa e bordi del soffitto. Fare attenzione a non traboccare se, come qui, le altre pareti devono rimanere neutrali.

Applicare l'intonaco

Applicare l'intonaco

Applicare l'intonaco macchiato, con una cazzuola o una spatola in acciaio inossidabile, pesantemente, premendo forte sulla lama per far aderire il rivestimento sul supporto. Equalizzalo approssimativamente.

liscio

liscio

Per l'effetto desiderato, basta una semplice levigatura. Stampa un movimento circolare ampio con lo strumento, senza preoccuparti di piccole sbavature e irregolarità che verranno livellate in seguito.

Proteggi interruttori e prese

Proteggi interruttori e prese

Scollegato correttamente dalla rete abbassando l'interruttore interessato, gli interruttori e le prese devono essere protetti. Avvolgili con un giornale avvolto nel nastro.

Spazzolare la superficie

Spazzolare la superficie

Attendere alcuni giorni prima di applicare la cera di finitura. Inizia con una profonda spazzolatura della superficie, per rimuovere i granelli di sabbia e la polvere.

Prepara la cera

Prepara la cera

Molto pastoso, la cera richiede di essere energicamente agitata per drenare la lattina. Versare una quantità sufficiente in una ciotola pulita e mescolare con un miscelatore di vernice per diluirlo.

Applicare la cera

Applicare la cera

Inclinare leggermente il piatto e applicare la cera sull'intonaco. Le ripetizioni sono fatte sul già diffuso per evitare irregolarità. Lavora in ampi movimenti, nella direzione opposta all'intonaco.

Dissolvenza sbiadita

Dissolvenza sbiadita

È meglio ridurre regolarmente il sovraccarico di cera per ridurre le macchie. Un grande pennello usato ma pulito, tenuto saldamente come un pennello imbiancante, fa perfettamente il lavoro.

Spargi la cera sul guanto

Spargi la cera sul guanto

Il guanto di montone è ottimo per stendere la cera in modo uniforme su superfici rialzate. Non caricarlo sconsideratamente e lavorare con movimenti ampi e rotanti.

Applicare un secondo strato di cera

Applicare un secondo strato di cera

A volte è necessario un secondo strato di cera. Attendere ventiquattro ore e, sempre con il guanto, standardizzare la tonalità evitando zone già molto sature.

polacco

polacco

Infine, lucidare la cera con una pelle di pecora più rigida (qui un guanto da falegname). Non esitare a strofinare forte per scaldare la cera e ammorbidirla per lavorare meglio.


Istruzioni Video: Intonaco a base calce effetto Travertino - Materia Romana - Metropolis By Ivas