In Questo Articolo:

Scegliere le pareti della sua cucina

Quando si rinnova una cucina, ristrutturare le pareti è un passo fondamentale. Così cambierai l'arredamento e l'atmosfera mentre armonizzi le tue mura con la nuova cucina. Ma attenzione, questo pezzo è sottoposto alla prova di acqua, macchie, grasso e cottura ripetuta. Ecco perché, questa settimana, DIYDubranche ti invita a scegliere un rivestimento che si adatti perfettamente all'uso che ne farai.


Il dipinto

La vernice sembra essere il rivestimento ideale per i principianti, purché tu faccia le giuste scelte.

Prima di tutto, sarete in grado di vedere le pareti che sono vicine alle stazioni di cottura e ai punti d'acqua che richiedono una vernice lavabile e resistente di ottima qualità. Per quanto riguarda le altre pareti, meno esposte, si accontenteranno di una vernice lavabile. Quindi, per i muri più sensibili, è meglio optare per una vernice a base di glicerolo perché l'acqua scivola senza penetrarvi. Inoltre, questo tipo di vernice viene lavato in un colpo di spugna, che facilita la manutenzione della cucina. Livello tariffario, pianificare un minimo di 10 euro al litro. Tuttavia, i colori del glicerolo sono composti da solventi tossici che lasciano un odore sgradevole. Ecco perché, DuitDesign ti incoraggia fortemente a optare per una vernice ecologica a base di glicerolo riconoscibile dal suo marchio di qualità ecologica.

Si noti inoltre che questo tipo di vernice è più difficile da usare rispetto agli acrilici. Questo è il motivo per cui per le pareti meno esposte, è meglio optare per una vernice acrilica fungicida lavabile con un film antimuffa. In effetti quest'ultimo sarà più piacevole, poco profumato e soprattutto più facile da usare.

Conta 20 euro minimo per litro. Infine, non esitare a giocare sui colori scegliendo diversi colori per illuminare la tua cucina.

le piastrelle

muro della cucina piastrellata

Le piastrelle per pareti che sono più spesso in ceramica si trovano in molte cucine. Questo materiale tradizionale è particolarmente apprezzato per la sua resistenza all'acqua, alle macchie, al grasso e all'usura. Inoltre, le piastrelle sono facili e veloci da mantenere con una spugna. Infine, la piastrellatura offre una vasta gamma di scelte in termini di forme, modelli e colori, per una cucina moderna, esotica, barocca, rustica, di design o vecchio stile. C'è anche una lastra di vetro, forte come la ceramica, che viene usata per i mosaici.

Tuttavia, la posa di piastrelle è un esercizio pericoloso che richiede un minimo di esperienza, attrezzatura, metodo e pazienza. Pertanto, se sei nuovo, è meglio chiamare un professionista o indirizzarti verso un altro tipo di rivestimento.

Si noti inoltre che la piastrellatura richiede una manutenzione regolare per evitare che le articolazioni si sporchino. Domanda di budget, pianificare almeno 7 euro al metro quadro per le tessere di fascia bassa.

Lo sfondo

Sempre più diffusa, la carta da parati si trova ora nelle nostre cucine. Tuttavia tutti i modelli sono lontani dall'essere adattati alle esigenze della cucina. Quindi uno sfondo classico non durerà più di una stagione di fronte a umidità e grasso.

Qui, è consigliato solo lo sfondo in vinile. Con il suo strato in PVC, questo tipo di carta è impermeabile e in grado di resistere alle devastazioni della cottura. Apprezzerete la sua facile manutenzione unita alla sua installazione rapida e accessibile a tutti anche i principianti pur di non optare per una carta fantasia, difficile da allineare. Contare almeno dieci euro al metro quadrato per carta da parati in vinile di fascia bassa.

Infine, se ancora non riesci a decidere, non esitare a utilizzare diversi tipi di rivestimenti, ad esempio uno splashback piastrellato, un muro di carta da parati e il resto delle pareti con la vernice.


Istruzioni Video: come scegliere il colore delle pareti | CasaSuperStar