In Questo Articolo:

Qualsiasi comproprietario può decidere di risolvere il mandato di un trustee, per qualsiasi motivo. Questa modifica deve tuttavia essere effettuata in conformità con determinate regole e obblighi. Quando cambiare il trustee e come procedere? Ecco i passaggi.

Quando cambiare il fiduciario?

La legge di ALUR per l'accesso all'alloggio e la pianificazione urbanistica rinnovata, votata a marzo 2014, impone la concorrenza dei fiduciari. Pertanto, il consiglio sindacale e i comproprietari possono informare la comproprietà di qualsiasi progetto di contratto di fiduciario che ritenga appropriato. In assenza di un consiglio sindacale, questo invito alla concorrenza non è obbligatorio.

Se è totalmente possibile cambiare il trustee alla fine del suo mandato, è estremamente raro apportare questa modifica prima della data di scadenza indicata sul contratto. Di solito impostato a un anno, questa data non può superare i 3 anni rinnovabili.
Poco prima della fine del contratto, il cambio di sindacato deve essere ratificato da un voto della riunione dei co-proprietari in assemblea generale.

Come cambiare il fiduciario? i passi da seguire

quandoDa chiche cosa
In qualsiasi momentoIl consiglio sindacale, uno o più co-proprietariConsultazione di tutti i comproprietari e del consiglio sindacale per convalidare la decisione congiunta di cambiare il sindacato
Prima che il trustee trasmetta l'avviso di convocazione all'assemblea generaleIl consiglio sindacale, uno o più co-proprietariRichiedere il trustee per posta raccomandata con avviso di ricevimento, per portare all'ordine del giorno dell'assemblea generale i seguenti due punti:
- rinnovo del contratto del trustee corrente
- nomina di un nuovo fiduciario
Prima dell'assemblea generaleIl trusteeGli articoli relativi al cambio di fiduciario sono messi all'ordine del giorno dell'assemblea generale, per essere votati
Durante l'assemblea generaleIl trusteeIl trustee procede a un primo voto. Il suo rinnovo è efficace solo se è convalidato dalla maggioranza dei voti di tutti i comproprietari. In caso contrario, potrebbe aver luogo una seconda votazione
Nel mese successivo alla decisione di cambiare il fiduciarioIl trusteeIl trustee deve restituire tutti i documenti e gli archivi nonché i contanti disponibili, relativi alla comproprietà, al nuovo fiduciario.
Durante i 3 mesi seguenti la decisione di cambio di sindacoIl trusteeIl trustee deve inviare al nuovo fiduciario un riepilogo che descriva l'estratto conto di tutti i comproprietari e il sindacato.


Istruzioni Video: Sicurezza disarmata, portierati, servizi fiduciari: intervista a Bruno Fragnito, Presidente di AOSIS