In Questo Articolo:

La scelta di una pompa di calore non è casuale, ma privilegiando modelli certificati NF PAC. Spiegazione di questa certificazione.

Calore controllato con pompe di calore certificate

Goditi un buon comfort termico con pompe di calore certificate

Prestazioni certificate e visualizzate

Per soddisfare i nuovi requisiti europei, le pompe di calore (PAC) devono ora essere efficaci in qualsiasi stagione. Quindi, il coefficiente di prestazione (COP) è aggiunto il coefficiente di prestazione stagionale (SCOP). Prestazioni che sono indicate semplicemente tramite classi energetiche (da A +++ a G) elencato sulle etichette di energia di ciascuna pompa di calore. Un'indicazione che consente confrontare diversi modelli secondo la loro tecnologia, e per fare la scelta che meglio si adatta alle esigenze di tutti. Questa trasparenza nei confronti dei consumatori risponde a un approccio volontario da parte dei produttori che sottopongono le loro apparecchiature a una batteria di test, al fine di ottenere la certificazione. Attraverso laboratori indipendenti, l'ente indipendente Eurovent Certita Certification esegue in modo imparziale (senza che i produttori intervengano) tali test in modo che i dispositivi controllati, soddisfino perfettamente le caratteristiche annunciate dai produttori.

Controllare le prestazioni per certificare

La batteria di test che ogni pompa di calore deve sottoporre per certificare le prestazioni annunciate, molti punti sono mirati:

  • Potenza termica,
  • Potenza elettrica assorbita,
  • Coefficiente di prestazione,
  • Efficienza energetica per riscaldamento e acqua calda sanitaria (ACS)...
Per quanto riguarda quest'ultimo, i test riguardano anche il tempo richiesto per l'acqua a temperatura, la potenza di riserva, la temperatura dell'acqua calda di riferimento, ecc.
Per i condizionatori d'aria, i controlli delle prestazioni energetiche si concentrano sul rapporto di efficienza energetica (EER), sull'efficienza energetica stagionale (SEER) e sulla capacità di raffreddamento.

Il coefficiente di prestazione da confrontare

La performance di una PAC è in parte dovuta alla sua capacità di ripristinare più energia di quella che consuma. Un'efficienza indicata dal coefficiente di prestazione (COP). Misurato nei test standardizzati (EN14511), quest'ultimo consente di confrontare i vari sistemi PAC disponibili sul mercato. Quindi, maggiore è la differenza tra la temperatura prodotta e la temperatura consumata, migliore è la pompa di calore. Come tale, una PAC con un COP maggiore di 3 genera risparmi energetici. Fai la sceltauna PAC termica certificata NF PAC garantisce un COP minimo di 3,4.
Una pompa di calore con COP pari a 3 significa che ripristina 3 kWh di calore per 1 kWh di elettricità consumata.
Va notato che i PAC acqua / acqua hanno un COP superiore rispetto agli altri tipi di PAC. In effetti, l'acqua catturata nel terreno è più calda. Associato a un dispositivo di riscaldamento a pavimento, questa soluzione ottimizza il COP.

Determina i tuoi bisogni

D'altra parte, molti fattori possono interferire con le prestazioni pubblicizzate di una pompa di calore come:

  • Livello di isolamento
  • Area abitativa
  • Data di costruzione
  • Temperatura media della regione
Per il prestazioni di un PAC è ottimale, dovrebbe quindi tener conto di questi parametri e dimensionare correttamente l'installazione in base alla potenza richiesta. Due punti per i quali è necessario un bilancio termico della casa (fatto da un professionista).

Associa le energie

L'identificazione delle esigenze della famiglia consente di determinare se la pompa di calore deve produrre il riscaldamento da solo o anche per produrre acqua calda o anche per raffreddare la casa in estate. Se necessario, una pompa di calore può essere associata a un dispositivo di produzione solare per riscaldamento e acqua calda sanitaria (ACS). Un'associazione con i collettori solari che è anche interessante dal punto di vista economico e ambientale.

Approfitta di un credito d'imposta

L'installazione di una pompa di calore aria / acqua o acqua / acqua (certificata NF PAC), per il riscaldamento o il doppio servizio (riscaldamento e acqua calda sanitaria), consente di beneficiare del credito d'imposta sulla transizione energetica (ISCED). Valido fino al 31 dicembre 2018, questa misura fiscale consente di detrarre dal reddito il 30% degli importi impegnati (esclusa la manodopera) sulle imposte. Tuttavia, il lavoro deve essere svolto da un professionista RGE (Garante riconosciuto dell'ambiente) e riguarda la residenza principale. Infine, l'importo dell'ISCED è limitato a € 8.000 per una persona singola e € 16.000 per una coppia soggetta a una tassa congiunta. Viene fornito un aumento di 400 € per dipendente o 200 € in caso di custodia alternata.


Istruzioni Video: Quanto RISPARMIO con una POMPA DI CALORE? - #103