In Questo Articolo:

Sia che traggano energia da terra, aria o acqua, le pompe di calore (PAC) sono molto efficienti. Finché scegli un modello adatto alla configurazione della tua casa.

Come scegliere la tua pompa di calore

Acqua, aria o suolo: una pompa di calore (PAC) è una macchina che consenteestrarre calorie da un determinato ambiente e la trasferimento all'interno della casa attraverso a emettitore di calore (ventilconvettori, riscaldamento a pavimento, radiatori, ecc.). Il vantaggio di un PAC sta nel suo resa: questo è chiamato "COP" (coefficiente di prestazione). Di solito è un minimo di 3, il che significa che per 1 kWh di elettricità consumata, la PAC restituisce 3 kWh di calore. Resta da scegliere una macchina tra due grandi famiglie: pompe di calore aerotermiche e pompe di calore geotermiche.

Un sistema abbastanza flessibile per la pompa di calore aerotermica

un Pompa di calore aerotermica può operare secondo due principi di scambio: aria / aria o aria / acqua. Una macchina aria / aria ricava calorie dall'aria attraverso un'unità esterna alla casa, quindi le trasferisce in casa tramite fan-coil. Simile all'aria condizionata (non beneficia degli aiuti di Stato), può essere reversibile, vale a dire in grado di fornire freddo durante i periodi estivi invertendo il suo ciclo operativo. Il suo COP è di circa 3. Operando sullo stesso principio, un PAC aria / acqua ripristina le calorie accumulate non per l'aria all'interno della casa, ma per un circuito idraulico che fornisce radiatori a bassa temperatura o un pavimento riscaldato. Può anche riscaldare l'acqua di un serbatoio di acqua calda, o anche quella di una piscina. PAC aria / acqua è la più comune per la sua capacità di essere combinato con qualsiasi sistema di riscaldamento ad acqua calda esistente (ad esempio, sostituire una vecchia caldaia a gasolio o gas con una pompa di calore aria / acqua senza cambiare il circuito di riscaldamento). Il suo COP è compreso tra 3,5 e poco più di 4, il che consente di assorbirne rapidamente il costo. Tuttavia, in inverno, l'aria esterna è più fredda, quindi spesso ha bisogno di a fonte di riscaldamento complementare. Si noti che una pompa di calore aria / acqua riscalda l'acqua intorno a 50° C, che non è compatibile con i radiatori convenzionali la cui temperatura è di circa 65° C. Se si desidera mantenere gli stessi emettitori, è necessario utilizzare una pompa di calore ad alta temperatura, il cui calore ritorna a 65° C. Per quanto riguarda il budget, occorrono da € 6.000 a € 10.000 per una pompa di calore aria / acqua - persino € 15.000 per una pompa di calore ad alta temperatura. L'investimento per un PAC aria / aria varia da 5.000 € a oltre 10.000 €, a seconda del sistema scelto.

Diverse modalità di acquisizione per le pompe di calore geotermiche

A differenza delle pompe di calore aria / aria o aria / acqua, PAC geotermico sfruttare calorie dal seminterrato o dall'acqua. Con prestazioni relativamente elevate (il COP è compreso tra 3 e 4), le pompe di calore geotermiche a terra restituiscono il calore prelevato da terra a un circuito idraulico che alimenta un riscaldamento a pavimento o radiatori a bassa temperatura. Non sono molto sensibili alle variazioni di temperatura esterne poiché la temperatura del sottosuolo è permanente tra 8 e 12° C. Sono possibili due sistemi di cattura. Il primo, più economico, utilizza tubi di plastica che incorporano un fluido termovettore, posizionato orizzontalmente a una profondità compresa tra 0,60 e 1,20 m, che richiede un giardino di dimensioni sufficienti (da 1,5 a 2 tempi più grandi dello spazio abitativo da riscaldare). La resa media è di 25 W / m2. Il secondo sistema è utilizzato nel caso di un giardino più piccolo: la cattura viene eseguita con sonde verticali o tubi di plastica inseriti nella terra a una profondità molto maggiore (fino a 80 o 100 m) e in cui circola il liquido di raffreddamento. Qui, la resa media per metro perforata è Circa 50 W. Si noti inoltre la PAC salamoia / acqua che, nonostante il loro nome, prende il calore attraverso una cattura orizzontale o verticale nel terreno. Il calore del suolo viene trasmesso al generatore attraverso una miscela di acqua e antigelo, che circola a circuito chiuso. Il generatore evapora alternativamente e condensa il suo refrigerante per riscaldare, a seconda dei casi, l'acqua di una rete di radiatori o un pavimento riscaldato. Questo PAC può anche aggiornare se l'installazione interna include emettitori reversibili.

Rese eccellenti...

Con il PAC sull'acqua, le calorie catturate vengono distribuite anche in casa mediante un pavimento riscaldato o radiatori a bassa temperatura. Può essere un TAP a falda acquifera, che richiede uno o due pozzi da 30 a 100 m a seconda della profondità della falda freatica; questo permette di avere durante tutto l'anno una temperatura minima quasi stabile di 10° C e di riscaldare senza supplemento. Attualmente offrono la migliore efficienza geotermica, con un COP di 5,5. In alternativa, il tappo dell'acqua di superficie, dove le calorie provengono da un fiume o da uno stagno, ma offrono fonte di calore meno stabile in temperatura rispetto al suolo o alle falde acquifere.

... ma costose trivellazioni

Il prezzo di a installazione géothermique è superiore a quello di un sistema aerotermico. Quindi, un PAC terreno / acqua costa tra 9.000 e 15.000 €. Gli investimenti sono più importanti per PAC PAC (tra 10.000 e 20.000 €). Questi prezzi sono fortemente aumentati dalla necessità di scavare il terreno. Quindi, coinvolgendo uno o anche due pozzi, i prezzi di un tappo acqua / acqua partono da € 10.000 e possono arrivare fino a € 18.000 con sensori orizzontali. È necessario contare tra 15.000 e 20.000 € con sensori verticali, un costo controbilanciato da un COP tra 4 e 6, generando un grande risparmio di energia elettrica. Per quanto riguarda il costo teorico di gestione di una pompa di calore, è compreso tra 3 e 7 € / m2 all'anno, escluso abbonamento di energia elettrica

Soluzione economica: combinazione di un PAC con un'installazione esistente

Nel caso di una caldaia in buone condizioni, una pompa di calore aria / acqua può essere associata a impianto di riscaldamento centralizzato esistente. Parliamo quindi di "CAP in recovery boiler". Qui, il passaggio del relè tra la pompa di calore e la caldaia viene eseguito automaticamente, grazie a una regolazione che misura la temperatura esterna. Quando scende al di sotto della temperatura impostata dall'installatore, la caldaia si sostituisce alla pompa di calore. Quando sale oltre questa soglia, il PAC fornisce nuovamente il riscaldamento, la caldaia produce acqua calda in tutti i casi. Questa soluzione consente di risparmiare un sacco di soldi in quanto il regolamento dirige il funzionamento del sistema verso l'energia più economica.

risparmio energetico con un CAP di backup della caldaia

È possibile utilizzare una caldaia per il recupero della caldaia risparmio energetico giocando sull'energia più interessante secondo le stagioni.

Il parere dell'esperto della PAC

"L'economia sulla bolletta energetica può salire fino al 75% con una pompa di calore aerotermica, o addirittura l'80% con una pompa di calore geotermica sull'acqua. Il comfort, è assicurato in tutte le stagioni, il PAC è dotato di una resistenza elettrica chi subentra in caso di freddo estremo. "
Thierry Nille, presidente di Afpac, l'associazione francese delle pompe di calore.

stabilire un equilibrio termico

  • Prima di scegliere una pompa di calore, è necessario stabilire un bilancio termico della casa per trovare la soluzione migliore.

PAC: 3 domande chiave

1. Quale metro di potenza?

Equipaggiare un PAC richiede anche di preoccuparsi dell'abbonamento elettrico che deve essere sottoscritto e che dipende dalla potenza del dispositivo. Se i PAC che consumano poco sono generalmente monofase, trifase, tuttavia, evitare problemi di alimentazione. Inoltre, alcune pompe di calore aerotermiche hanno una resistenza elettrica aggiuntiva per superare la mancanza di calorie esterne e richiedere installazione trifase. Un'abitazione equipaggiata con una pompa di calore richiede una potenza minima di 9 kVA, ma è necessario un contatore da 12 kVA per un'abitazione di più di 100 m² completamente riscaldata con elettricità e dotata di apparecchiature audiovisive, elettriche e / o informatiche che operano in stesso tempo Secondo le tariffe regolamentate di EDF, Base Option, il costo annuale dell'abbonamento è di € 117,20 in 9 kVA e € 180,11 in 12 kVA (prezzo al 1 settembre 2015).

scaldabagno e PAC

2. Quale scaldacqua associare ad un PAC?

il scaldacqua termodinamici individualis (CETI) sono composti da un PAC accoppiato ad un serbatoio di stoccaggio. Esistono diversi tipi, a seconda della fonte in cui lo scaldabagno assorbe calorie: sull'aria esterna, sull'aria ambiente da una stanza non riscaldata, sull'aria ambiente di una stanza riscaldata, sull'aria estratta dal VMC e anche su ge altro. Il COP di un CETI è generalmente compreso tra 2 e 4 e dipende in gran parte da dove si trova la presa d'aria. La sua capacità è generalmente di circa 300 litri, sapendo che la differenza di prezzo tra 200 e 300 litri è piuttosto bassa. Attenzione, è stato creato uno standard di prova: il EN 16147. I prodotti le cui prestazioni non ne menzionano devono essere vietati e non idonei per il credito d'imposta sulla transizione energetica e il regolamento termico del 2012.

3. Riesci a mantenere un PAC da solo?

Solo sulle pompe di calore aerotermiche l'utente può intervenire nella manutenzione. Si tratta di garantire regolarmente che nessun ostacolo arrivi impedire il flusso d'aria attorno all'unità esterna (foglie di alberi, oggetti vari). È anche necessario spolverare e pulire le bocche di insufflazione (ogni tre mesi), così come il pinne dello scambiatore esterno (una o due volte l'anno) con un risciacquo con acqua. Inoltre, per tutte le installazioni, un professionista deve, ogni anno (o due volte l'anno per le macchine reversibili) controllare la tenuta del circuito del refrigeranteOperazione obbligatoria per macchine che contengono più di 2 kg di refrigerante e può essere eseguita solo da un'azienda qualificata. Tutte le operazioni da eseguire devono essere riportate sul contratto di manutenzione firmato con la società.

Un progetto CAP, diverse possibilità

Questi sistemi di raccolta di calorie si adattano ai vincoli del terreno (in nove) o all'edilizia (ristrutturazione), oltre al budget.

operazione aerotermica pac

Pompa di calore aerotermica per riscaldamento aria / acqua e aria / aria

operazione geotermica pac

PAC geotermico su sensori verticali

Pompa di calore geotermica su sensori orizzontali

PAC geotermico su sensori orizzontali

CAP: Definisci il tuo fabbisogno di riscaldamento per trovare la risposta giusta

Clicca sull'immagine per ingrandirla.

tabella comparativa per definire le vostre esigenze di riscaldamento

Installazione geotermica: essere in regola

Se a installazione geotermica orizzontale l'incorporazione di sensori sepolti nel terreno tra 0,80 me 1,50 m non richiede alcuna autorizzazione speciale, questo non è il caso del geotermico verticale. Quando la profondità di la perforazione è superiore a 10 m, devi esibirti a dichiarazione al Drire * (o Dreal ** in alcune aree). Questi lavori di perforazione sono soggetti al rispetto di Articolo 131 del codice minerario. Dovrai ottenere il modulo di dichiarazione "Campionamento, pozzi e pozzi per uso domestico" (Cerfa No. 13837). Oltre 100 m di profondità, le procedure amministrative sono più pesanti (indagine pubblica). Per quanto riguarda l'acqua / l'acqua geotermica, il codice dell'ambiente (e in particolare la legge sull'acqua) si applica a qualsiasi perforazione sulla falda freatica. Secondo il Decreto n. 2008-652 del 2 luglio 2008qualsiasi prelievo inferiore o pari a 1 000 m3 di acqua all'anno è assimilata all'uso domestico dell'acqua. È obbligatorio eseguire un dichiarazione nel municipio al più tardi un mese prima dei lavori. Questo obbligo è soggetto a controlli dettagliati in la circolare del 9 novembre 2009. La società di perforazione che stai chiamando ti assiste in tutti questi passaggi.


* Direzione regionale per l'industria, la ricerca e l'ambiente.
** Direzione regionale per l'ambiente, la pianificazione e l'alloggio.

Riscaldamento in casa con un tappo

È possibile beneficiare del credito d'imposta sulla transizione energetica (ISCED) per l'acquisto, in una residenza principale di più di due anni, di una pompa di calore geotermica o aerotermica per il riscaldamento di aria / acqua con COP superiore. o uguale a 3,4, cioè uno scaldacqua termodinamico con COP superiore a 2,3 (geotermico), 2,4 (aerotermico su aria esterna e aria ambiente) o 2,5 (aerotermico su aria estratta).


Istruzioni Video: Esodo cap 33:12 al 23 Predicatore Gennaro Chiocca