In Questo Articolo:

Da dicembre 2015, il distributore di energia elettrica ENEDIS (precedentemente FESR) ha installato i primi contatori Linky. Entro il 2021, tutti i 35 milioni di contatori elettrici dovrebbero essere sostituiti dai contatori Linky. Ma le voci anti-linky protestano contro questo progetto: paura delle onde elettromagnetiche, aumento della fatturazione, pirateria dei dati personali... Quindi sorge una domanda: possiamo rifiutare l'installazione di un contatore di casa Linky? Risposte sotto...

Metro Linky: cosa dice il regolamento?

Il consumatore è legato a EDF / ENEDIS da un contratto di diritto commerciale. Conformemente all'articolo 6-2 delle condizioni generali di vendita di EDF, il contatore elettrico di Linky non appartiene al consumatore. Infatti, il dispositivo di conteggio è fornito ed installato da Enedis e fa quindi parte del campo concesso in licenza.

L'articolo 6-3 afferma che " Il dispositivo di conteggio viene mantenuto, controllato e rinnovato da ENEDIS ". Il costo di riparazione o sostituzione degli elementi del dispositivo di conteggio è quindi responsabilità di Enedis.

Ma possiamo rifiutarci di installare un metro Linky a casa?

Le voci anti-collegamento aumentano... .
Molte piccole città si sono opposte allo spiegamento di metri di Linky. sarebbero in numero di 240 (fonte: refus.linky.gazpar.free.fr). Tuttavia, le loro richieste rimangono illegali. Tre di loro sono stati persino attaccati dai prefetti davanti ai tribunali amministrativi.

Dal punto di vista tecnico, gli agenti di Enedis lavorano direttamente sostituendo vecchi metri che sono al di fuori delle abitazioni. I contatori che sono dentro hanno bisogno del consenso dell'abitante. In caso di rifiuto dell'installazione, i mediatori di Enedis forniscono spiegazioni al telefono: operazione Linky, nessun rischio per la salute, i vantaggi del nuovo contatore...

Quali conseguenze in caso di rifiuto Linky?

Il cliente che si oppone all'installazione di un misuratore Linky è esposto a un rischio di interrompere l'alimentazione.

Una tassa di 19 euro HT / mese sarebbe anche studiata dalla Commissione per la regolamentazione dell'energia per un consumatore che rifiuta l'installazione di Linky. Ma fino ad oggi, questa tassa è pianificata e non è applicata. Questa tassa di 19 euro corrisponderebbe al viaggio del tecnico per leggere i metri. In effetti, il principale vantaggio di Linky è quello di poter registrare i dati da remoto.

In conclusione
La generalizzazione dei contatori Linky è ben avviata e completamente legale e gratuita. Rifiutare l'installazione di un metro Linky a casa è quindi difficile, se non impossibile. Inoltre, nel 2012, l'UFC-Que Choisir aveva agito contro l'ordine di generalizzazione Linky, ma senza successo.


Istruzioni Video: The Antifascists (2017) Documentary