In Questo Articolo:

Prima di iniziare a progettare piani per una casa, poniti le domande giuste... In 10 punti, ecco le cose a cui devi pensare.

10 domande da porsi prima di disegnare i piani della tua casa

10 domande da porsi prima di disegnare i piani della tua casa

1 - Qual è il tuo budget?

E sì, non c'è miracolo, ogni metro quadrato sull'aereo ha un costo... Conoscendo il tuo budget complessivo, Puoi determinare le tue priorità perché la forma e i materiali scelti hanno un impatto diretto sul prezzo. Quindi puoi permetterti di dare libero sfogo alla tua fantasia (rispetto a vincoli tecnici e regole di pianificazione, naturalmente) o dovresti essere più ragionevole sapendo che, come minimo, una casa costa € 1300 al metro quadrato.

2 - Quali sono i regolamenti di pianificazione?

La tua costruzione deve rispettare il PLU (piano urbano locale) del comune in cui costruisci. Questo PLU deve diventare il tuo libro di bordo! Perché se non lo rispetti, il tuo permesso di costruzione sarà rifiutato. Per non parlare del fatto che la tua casa deve rispettare la RT 2012 (regolazione termica). Sebbene quest'ultima restrizione sia piuttosto una risorsa per il tuo consumo di energia e il tuo comfort.

3 - Pensa ai vincoli tecnici

Fare riferimento a DTU (documenti tecnici unificati). Riassumono le regole di costruzione per fondazioni, muratura, carpenteria, porte e finestre, tramezzi, coperture, isolamento, impianti idraulici, elettricità, ecc. Anche se leggerli può sembrare noioso, non esitare a farvi riferimento. Ricorda che i tuoi piani devono diventare una casa su un lotto e in cui vivrai. Ne vale la pena alzarsi!
Il rispetto delle istruzioni di una DTU non è obbligatorio ma può comportare l'esclusione delle garanzie del contratto di assicurazione. A questo proposito, prima di aprire il sito, non dimenticare di stipulare un'assicurazione sui danni alla proprietà.

4 - Che tipo di casa vuoi?

Nel rispetto del PLU, poniti le seguenti domande. Il design dei tuoi piani dipenderà dalle tue risposte.
Preferisci una casa a un livello o piani? Avete bisogno di un seminterrato e, in tal caso, un seminterrato o seminterrato? Ti fa tentare un garage (o un laboratorio) separato dalla casa? Hai intenzione di costruire l'attico?
Quale stile architettonico ti piace ed è compatibile con le regole urbanistiche: casa contemporanea, tradizionale, struttura in legno, tetto piano, ecc.

5 - Cosa puoi costruire sulla tua terra?

Devi anche adattarti alla topografia della tua terra: terreno pianeggiante o in pendenza, campo tutto in lunghezza o quadrato? Secondo questa configurazione, non costruirai lo stesso tipo di casa. Ad esempio, una costruzione L o Y richiede una larghezza sufficiente della facciata.
Non dimenticare inoltre di prendere in considerazione i servizi (strada o percorso) e la vicinanza dell'arrivo delle reti (acqua, gas, elettricità, telefono, internet).

6 - Prestare attenzione all'ambiente

Prima di decidere sulla carta o sullo schermo del computer dove si trovano le stanze, la sala da pranzo e il garage, prendere in considerazione gli orientamenti e le costruzioni esistenti o le piantagioni circostanti. Siate particolarmente attenti al sole Posizionate i salotti a sud / sud-ovest. Ma non dimenticare i venti dominanti.

7 - Quali sono i tuoi bisogni superficiali?

Spazio abitativo si basa sulle tue esigenze ma è anche direttamente correlato al tuo budget. La maggior parte delle case ha tra 100 e 120 m². Hai bisogno di più o meno? Più grande è la casa, più è costoso da costruire. Ma pensa anche che è più costoso da riscaldare e mantenere. Forse pianifica possibilità di espansione come soffitte. E non dimenticare che oltre i 170 m², devi obbligatoriamente chiamare un architetto.
Prova a proiettarti nel futuro. Oggi vivrai in casa con tutta la tua famiglia (che può crescere) ma anche domani quando i bambini se ne saranno andati.

8 - Quanti pezzi hai bisogno?

Immagina di vivere in casa. Volete grandi spazi aperti (cucina americana) o preferite compartimentare (cucina chiusa, soggiorno-sala da pranzo)? Dare priorità agli spazi polifunzionali: un ufficio ben arredato può facilmente diventare una piacevole stanza per gli ospiti per un fine settimana, la stanza dei giochi per bambini diventerà una sala di lettura, una sala dedicata agli hobby creativi quando diventano grande, ecc.

9 - Pensa a riscaldamento, elettricità, approvvigionamento idrico, smaltimento delle acque reflue

Realizzare i piani della sua casa non è solo quello di disegnare le partizioni per delimitare le stanze ma anche per determinarle la posizione di tutti gli articoli di comfort. Che tipo di riscaldamento e / o aria condizionata prevedete? Dove posizioni interruttori, prese elettriche, punti luce? Non dimenticare gli arrivi di acqua e le evacuazioni per le caratteristiche dell'acqua. Sii razionale e meticoloso.

10 - Pensa alla rivendita

Certo, oggi, mentre lavori sui piani della tua casa, può sembrare strano, ma c'è una buona possibilità che un giorno tu venga portato a vendere la tua proprietà. Quindi non vedere la tua casa come un piccolo nido accogliente per la tua famiglia ma anche come investimento. Alcune configurazioni (2 bagni, 2 bagni, 3 o 4 camere da letto, almeno un piano terra) sono più venditori di altri, pensaci...


Istruzioni Video: Come Conquistare una Ragazza in Maniera Naturale