In Questo Articolo:
  • 2. L'utilità della diagnosi delle prestazioni energetiche
  • 3. Scelta del diagnostico giusto per eseguire un DPE
  • 4. Relazione tra DPE e valore degli immobili
  • 5. Comprendere le diverse classi energetiche
  • La diagnostica delle prestazioni energetiche è un documento che stima il consumo energetico di una casa e il tasso di emissione di gas serra. Sebbene la sua applicazione sia essenziale oggi, sembra che la sua affidabilità non sia ancora ottimale.

    Diagnosi delle prestazioni energetiche, che cos'è?

    Dal 2006, è obbligatorio commissionare e fornire una diagnostica delle prestazioni energetiche (EPD) per affittare o vendere una casa. Nel 2011, l'obbligo si estende alla pubblicazione del suo risultato direttamente sugli annunci di vendita di immobili.

    • Codice di costruzione e alloggio, articoli L271-4 e L 134-1: il DPE è una stima provvisoria del consumo energetico di un immobile.
    • Articolo L271-6: il DPE deve essere eseguito da un diagnostico professionista.

    L'obiettivo del DPE è informare il futuro acquirente o l'inquilino del consumo energetico delle abitazioni proposte.

    Il DPE comunica annualmente il consumo energetico di abitazioni ed è espresso in kWh ed euro. Una breve descrizione dei punti di isolamento dell'habitat accompagna la diagnosi, oltre a un elenco di aree di miglioramento. L'abitazione è quindi classificata secondo una griglia che va da A a G. A è il valore più economico in termini di energia.

    L'affidabilità degli ECD in questione

    L'affidabilità della diagnosi delle prestazioni energetiche è stata esaminata nel 2011, rinnovata nel 2012 dall'associazione dei consumatori UFC-Que Choisir.

    Sebbene il principio ECD sia inestimabile, l'UFC-Que Choisir fa una schiacciante affermazione sulla sua pratica corrente. Secondo l'associazione, il quadro giuridico per l'ECD rimane troppo leggero e deve essere ripulito.

    Secondo il sondaggio, il consumo di energia indicato sul documento DPE della stessa proprietà varia a seconda del diagnosticatore. Un'osservazione osservata anche dalla rivista "60 milioni di consumatori" che conclude anche un'affidabilità casuale di ECD.

    Le raccomandazioni del diagnostico per le azioni di ristrutturazione da eseguire sono di nuovo pericolose. La loro formazione sembra purtroppo insufficiente.

    I certificati forniti dopo questa diagnosi sono comunque indiscutibili. Sebbene abbia solo valore informativo (articolo L271-4), il DPE determina l'importo del prestito a tasso zero concesso nell'ambito di lavori di ristrutturazione per il miglioramento energetico di un'abitazione.


    Istruzioni Video: Software Certificazione Energetica - Presentazione TerMus